Compleanno Roberto Baggio, il Divin Codino compie 47 anni

Tantissimi auguri a Robi Baggio! Il mondo Inter e quello del calcio augurano buon compleanno al Divin Codino che oggi spegne 47 candeline. Considerato uno dei più grandi calciatori della storia del calcio mondiale – è stato anche inserito nella Hall of Fame del calcio italiano e nel FIFA World Cup Dream Team – Baggio con le sue prodezze ha incantato ovunque è stato, racimolando tanti successi, come i due scudetti consecutivi con Juve e Milan, il Pallone d’Oro e il FIFA World Player nel 1993, e qualche amara delusione, come il rigore calciato alle stelle nella finale del mondiale ad Usa ’94 contro il Brasile. A questi successi da calciatore si aggiunge anche l’impegno nel sociale – è stato proclamato ambasciatore della FAO nel 2002 – ma soprattutto, in Italia, si ricorda a fianco dell’ex compagno della Fiorentina Stefano Borgonovo nella lotta contro la SLA.

Un eterno campione che ha spesso diviso per il suo estro, la sua fantasia, il suo talento, che non erano riconosciuti proprio da tutti e che lo portarono spesso a scontrarsi con vari allenatori, Lippi in primis. All’Inter approdò nel 1998 e rimase fino al 2000, collezionando 59 presenze e 17 reti. Indimenticabile per i tifosi nerazzurri la doppietta, realizzata il 23 novembre 1998, a San Siro contro il Real Madrid, che stese le merengues 3-1 – con un un destro da dentro l’area di rigore prima e con un dribbling secco a saltare il portiere poi – nei minuti finali della gara, facendo venire letteralmente giù il Meazza. Celebre negli anni all’Inter, in negativo stavolta, è stato l’aspro scontro con il tecnico dell’Inter Marcello Lippi, più volte accusato nella biografia del campione, uscita nel 2001, di avere con lui un atteggiamento ostile e scorretto. L’allenatore in seguito mosse una causa legale contro il fantasista. Nonostante questo rapporto burrascoso, a fine stagione scaduti i due anni di contratto, Baggio si congedò dall’Inter con una doppietta nello spareggio contro il Parma del 23 maggio 2000 che permise ai nerazzurri di accedere ai preliminari di Champions.

A Lippi e Co. resta l’amaro in bocca per non aver mai compreso fino a fondo la genialità e l’estro di un campione che nasce una volta ogni tanto, ai tifosi e agli amanti del calcio di tutto il mondo restano in mente le punizioni chirurgiche, i dribbling al portiere prima di depositare la palla in rete, i colpi di tacco, i controlli di palla sontuosi, e tanto altro. Tutto questo era il calciatore Roberto Baggio.

Tanti auguri Divin Codino!!

ECCO UN VIDEO DELLE MIGLIORI GIOCATE DI BAGGIO CON LA MAGLIA DELL’INTER

Leggi anche –> Ex Presidente Moratti compie 19 anni in società

Leggi anche –> Ex Calciatori Inter, Vieri: Diventerò allenatore