Compleanno Roberto Baggio, il Divin Codino compie 47 anni

Tantissimi auguri a Robi Baggio! Il mondo Inter e quello del calcio augurano buon compleanno al Divin Codino che oggi spegne 47 candeline. Considerato uno dei più grandi calciatori della storia del calcio mondiale – è stato anche inserito nella Hall of Fame del calcio italiano e nel FIFA World Cup Dream Team – Baggio con le sue prodezze ha incantato ovunque è stato, racimolando tanti successi, come i due scudetti consecutivi con Juve e Milan, il Pallone d’Oro e il FIFA World Player nel 1993, e qualche amara delusione, come il rigore calciato alle stelle nella finale del mondiale ad Usa ’94 contro il Brasile. A questi successi da calciatore si aggiunge anche l’impegno nel sociale – è stato proclamato ambasciatore della FAO nel 2002 – ma soprattutto, in Italia, si ricorda a fianco dell’ex compagno della Fiorentina Stefano Borgonovo nella lotta contro la SLA.

MIGLIORI INTEGRATORI PER DIMAGRIRE: ORA IN OFFERTA SPECIALE
CLICCA QUI


Un eterno campione che ha spesso diviso per il suo estro, la sua fantasia, il suo talento, che non erano riconosciuti proprio da tutti e che lo portarono spesso a scontrarsi con vari allenatori, Lippi in primis. All’Inter approdò nel 1998 e rimase fino al 2000, collezionando 59 presenze e 17 reti. Indimenticabile per i tifosi nerazzurri la doppietta, realizzata il 23 novembre 1998, a San Siro contro il Real Madrid, che stese le merengues 3-1 – con un un destro da dentro l’area di rigore prima e con un dribbling secco a saltare il portiere poi – nei minuti finali della gara, facendo venire letteralmente giù il Meazza. Celebre negli anni all’Inter, in negativo stavolta, è stato l’aspro scontro con il tecnico dell’Inter Marcello Lippi, più volte accusato nella biografia del campione, uscita nel 2001, di avere con lui un atteggiamento ostile e scorretto. L’allenatore in seguito mosse una causa legale contro il fantasista. Nonostante questo rapporto burrascoso, a fine stagione scaduti i due anni di contratto, Baggio si congedò dall’Inter con una doppietta nello spareggio contro il Parma del 23 maggio 2000 che permise ai nerazzurri di accedere ai preliminari di Champions.

A Lippi e Co. resta l’amaro in bocca per non aver mai compreso fino a fondo la genialità e l’estro di un campione che nasce una volta ogni tanto, ai tifosi e agli amanti del calcio di tutto il mondo restano in mente le punizioni chirurgiche, i dribbling al portiere prima di depositare la palla in rete, i colpi di tacco, i controlli di palla sontuosi, e tanto altro. Tutto questo era il calciatore Roberto Baggio.

Tanti auguri Divin Codino!!

ECCO UN VIDEO DELLE MIGLIORI GIOCATE DI BAGGIO CON LA MAGLIA DELL’INTER

Leggi anche –> Ex Presidente Moratti compie 19 anni in società

Leggi anche –> Ex Calciatori Inter, Vieri: Diventerò allenatore