Confederations Cup 2013: Italia in Brasile da protagonista?

E’ ancora in volo verso il Brasile, l’Italia di Cesare Prandelli per completare le ultime delle 12 ore previste per la tratta tra Fiumicino ed il Sud America, ma sarà un viaggio molto più lungo che terminerà la prossima estate. Il CT della nazionale pochi giorni fa diceva: “Il nostro mondiale comincia ora: un anno di preparazione e questo torneo di Giugno è la nostra prima tappa”.

MIGLIORI INTEGRATORI PER DIMAGRIRE: ORA IN OFFERTA SPECIALE
CLICCA QUI


La speranza per questa Confederations Cup è che la sua Italia possa ripercorrere le trame che hanno caratterizzato il suo gioco durante gli europei. Ed allora tutti in viaggio, con la sicurezza di Buffon, l’incertezza di Daniele De Rossi che nell’ultima intervista rilasciata proprio ieri a Fiumicino diceva: “Al ritorno non so che Roma troverò”, con la probabile partenza di El Shaarawy verso l’Inghilterra. E ancora, con il futuro ancora incerto di Diamanti e Marchisio.

mario balotelli

Siamo tutti aggrappati a lui, SuperMario, l’unico punto inamovibile di tutti, dalla società alla nazionale, lui che si arrabbia e poi chiede scusa, senza che nessuno possa mai accusarlo davvero di non fare bene il suo mestiere, l’attaccante.

Leggi anche–>Repubblica Ceca-Italia 0-0: Vince solo Buffon