Conferenza Stampa Roma-Cska, Totti: “Vogliamo fare come l’Atletico Madrid”

Nella consueta conferenza stampa alla vigilia del match contro il Cska, il capitano della Roma, Francesco Totti, ha lasciato dichiarazioni positive circa il cammino in Champions della sua squadra. Il girone non è di certo dei più semplici, come ribadito anche dai tifosi con uno striscione all’ingresso di Trigoria, ma i giallorossi arriveranno al match sulle ali dell’entusiasmo, dopo aver conquistato meritatamente il posto in questa competizione dopo un’annata favolosa.

Le prime parole dell’oramai 38enne capitano giallorosso sono sulle aspettative che lui ed i suoi compagni hanno per questo torneo, a partire dal delicato match casalingo di domani: “Può succedere qualunque cosa, vogliamo provare a seguire l’esempio dell’Atletico Madrid. – ha quindi precisato il capitano – In Europa ci sono 3-4 squadre più forti di tutte, poi le altre sono più o meno sullo stesso piano“.

Nascono poi naturali i riferimenti al passato e a quelli con le ultime grandi stagioni giallorosse, che ricordano indubbiamente i passati nemmeno troppo lontani di Capello prima e Spalletti poi ma Totti è stato chiaro: “Non è giusto fare paragoni con quella di Capello e con quella di Spalletti. Io penso al presente e basta. E spero di vincere, di fare meglio di quella di Spalletti, questo sì“.

Non è da tutti giocare a 38 anni di nuovo la massima competizione europea e sicuramente Totti non può che esserne fiero, sempre al suo posto e capitano della squadra del suo cuore: “Mi ritengo fortunato nel poter giocare ancora questa competizione a quasi 38 anni. Sono felice di quello che ho fatto e sto facendo, sono convinto di poter dare ancora molto alla Roma. Gli anni passano, ma onestamente non li sento. – chiudendo poi con una buona dose di autostima – In poche squadre di questa Champions non giocherei“.

La domanda piccante arriva poi nel finale e riguarda l’addio di Benatia: “Un po’ tutti abbiamo cercato di trattenerlo, ma l’ultima decisione spetta al giocatore. Aveva voglia di andare via, la società ha fatto sue valutazioni, ormai è il passato“.

Al fischio iniziale quindi dovrebbe essere tutto pronto. Garcia dovrebbe aver poi le idee chiare sulla formazione ma bisognerà comunque attendere gli ultimi minuti per eventuali sorprese.

Leggi anche: