Coppa Italia, Milan-Sassuolo 2-1: rossoneri qualificati ai quarti

Dopo un inizio di 2015 tutt’altro che positivo con appena 1 punto in due partite in campionato, il Milan si riscatta battendo per 2-1 il Sassuolo negli ottavi di Coppa Italia e vola così nei quarti della competizione. Segnali più che positivi arrivati da Pazzini, Cerci ed El Shaarawy, ancora sotto tono la prestazione di De Sciglio.

Il Milan ha tutta l’intenzione di rialzare la testa e soprattutto di riprendersi la rivincita contro il Sassuolo dopo la sconfitta subita in campionato il giorno dell’Epifania. Gli uomini di Pippo Inzaghi scendono in campo con determinazione e concentrazione disputando una partita tutto sommato positiva. Cerci e ed El Shaarawy sembrano in giornata e spesso dai loro piedi partono le azioni più interessanti, mentre in avanti Pazzini sembra avere tutta l’intenzione di dimostrare al mister e non solo di essere ancora utile per questa squadra. E infatti al 38′ minuto, su un traversone invitante dell’esterno ex Atletico, l’attaccante milanista anticipa il difensore avversario e, con una pregevole girata, infila il pallone in fondo al sacco senza dare scampo al portiere emiliano, dando così un forte schiaffo morale a chi non crede in lui. Sul finale i rossoneri sfiorare il pareggio con un grande tiro di Cerci che però finisce sul palo. Nel recupero del primo tempo il Sassuolo trova il pareggio ma l’arbitro annulla per un fuorigioco dubbio.

Nel secondo tempo il Milan cala leggermente e il Sassuolo si spinge in avanti alla ricerca del pareggio. Pareggio che arriva al 64′ minuto su calcio di rigore trasformato da Sansone, penalty assegnato per un fallo di Zapata ai danni di Pavoletti. Il Milan si getta nuovamente in avanti in cerca del gol del nuovo vantaggio che scongiurerebbe l’angoscia dei tempi supplementari. Volontà che viene premiata all’86 quando De Jong sfrutta nel migliore dei modi la respinta della traversa sul tiro di Poli. Una vittoria importantissima per il Milan che si qualifica ai quarti di finale di Coppa Italia e si riscatta dopo un inizio anno complicato.

Leggi anche: