Cori antisemiti, vedova Scirea: "Togliete il nome di Gaetano dalla curva"

La Juventus Domenica ha ottenuto un’ottima vittoria sul campo, ma sugli spalti i tifosi bianconeri non si sono comportati bene come la squadra. Durante il match una parte dello stadio ha rivolto cori antisemiti nei confronti dei tifosi avversari e la maggior parte di questi sono stati cantati dalla curva Scirea, una delle più famose in Italia, intitolata alla memoria dell’ indimenticabile capitano Gaetano Scirea.

Ieri alla presentazione del libro di Giorgio Chiellini “C’è un angelo bianconero” dedicato proprio all’ex difensore bianconero, era presente anche la moglie del compianto che ha colto l’occasione per mostrare tutto il proprio dissenso verso l’atteggiamento della curva bianconera. Le sue parole sono state forti e suonano come un’accusa al tifo organizzato: “Bisogna assolutamente trovare una soluzione è brutto vedere sui giornali, compresi quelli stranieri, che il nome di Gaetano, che è stato campione di sportività, viene accostato ad episodi di grande inciviltà. Ne parlerò con i capi degli ultras, che conosco. Da sempre credo nel dialogo, spero che si possa trovare una soluzione”

Mariella Scirea è apparsa molto adirata e la proposta di togliere il nome di Gaetano dalla curva suona come una vera minaccia. Oggi il presidente della Juventus Andrea Agnelli ha pienamente appoggiato le sue parole dichiarando che si è trattato di una reazione assolutamente legittima.

 

Leggi anche –> Cori Antisemiti: Quando I Tifosi dell’Inter Cantavano “Milanisti Ebrei” (Video)
Leggi anche –> La voce del tifo: basta toccare i morti, ma i giornali parlino del “-39″ dei tifosi viola