Cori contro i napoletani: squalificati i distinti della Roma

La prossima partita casalinga della Roma ai giocherà con entrambe le Curve chiuse con l’aggiunta del settore Distinti Sud. Questa la decisione del giudice sportivo arrivata a seguito dei cori discriminatori all’indirizzo dei napoletani  intonati dai tifosi capitolini durante il posticipo di domenica sera tra Roma-Sampdoria.

Oh Vesuvio, lavali col fuoco“ , queste le parole ingiuriose rivolte ai napoletani. Oltre alla squalifica del settore Distini, alla Roma è stata inflitta anche una pesante multa di 80 mila euro. Il pesante provvedimento predisposto la scorsa settimana dalla Giustizia Sportiva e il doppio rigetto del ricorso proposto dalla Roma contro la squalifica delle Curve non sono dunque serviti a dissuadere i tifosi capitolini da questa abitudine tutt’altro che positiva, necessaria quindi, una punizione ancora più esemplare.

Brutta tegola per i giallorossi che disputeranno il big match di campionato tra Roma e Inter con i tre settori dello stadio chiusi, il giudice sportivo per la prima volta ha deciso di squalificare il settore Distinti che si aggiunge alla precedente squalifica delle due Curve per due turni di campionato, di cui uno già scontato contro la Sampdoria. Si spera che l’ennesimo avvertimento sia stato più convincente rispetto ai precedenti o si rischia seriamente, ai prossimi cori, una squalifica di tutto lo stadio.

Leggi anche -> Conte contro Capello, Moggi: “Con me non avrebbe fatto quelle dichiarazioni”

Leggi anche -> Fiorentina, Pradè: “Gli errori arbitrali ci penalizzano nell’accesso alla Champions League”