Corruzione, Paolo Maldini assolto in appello

Paolo Maldini festeggia oggi il suo 46° compleanno, ma il regalo più grande lo ha ricevuto ieri: la storica bandiera del Milan è stato assolto dall’accusa di corruzione anche nell’appello di secondo grado. L’ex capitano rossonero era già stato assolto nel febbraio del 2013 da tale accusa e a distanza di più di un anno giunge l’assoluzione in secondo grado da parte della Corte d’Appello di Milano.

MIGLIORI INTEGRATORI PER DIMAGRIRE: ORA IN OFFERTA SPECIALE
CLICCA QUI


Maldini si è detto sollevato, ma allo stesso tempo arrabbiato: “Ho vissuto cinque anni di sofferenza. Per una persona onesta non è piacevole”. Sollevato anche l’avvocato dell’ex Milan, Bongiorno, che ammette: “E’ stato un calvario. Ci siamo sempre difesi e la Corte d’Appello ci ha dato ragione. Maldini non ha mai corrotto nessuno”.

Insomma, tutto è bene quel che finisce bene, la condanna a un anno e otto mesi chiesta nelle scorse udienze è caduta e Maldini, dopo essere stato assolto in appello, può così godersi il suo compleanno in serenità.  

Leggi anche: