Crisi Milan, Rodrigo Ely attaccato sul web per Cerci

Sono giorni tesi quelli che stanno vivendo molti giocatori del Milan dopo la sconfitta contro il BolognaAlessio Cerci, dopo aver ricevuto molte critiche più o meno civili, ha preferito chiudere tutti i suoi profili social, ma oggi è stato Rodrigo Ely a essere attaccato sul web.

I “leoni da tastiera” hanno oramai invaso il web e quindi può capitare che un calciatore, nel tentativo di difendere un proprio compagno di squadra da insulti che ben poco hanno a che fare con una legittima critica calcistica, venga esso stesso aggredito, come è successo al giovane difensore rossonero che, secondo quanto riferito da Repubblica, avrebbe ricevuto insulti nel tentativo di difendere l’esterno romano.

I dissidi tra alcuni giocatori e una parte della tifoseria sono figli non solo dei risultati sul campo, ma anche dal rifiuto di alcuni calciatori, tra cui lo stesso Cerci, di andare sotto la curva a fine partita.

Come detto da Mihajlovic a fine partita, nessuno può essere contento di questa situazione ed è legittima la rabbia e la delusione dei tifosi, ma naturalmente tutto deve rimanere all’interno di limiti di correttezza e civiltà perché questa aggressività, oltre a non essere ammissibile da un punto di vista etico, non è utile alla causa rossonera.

TUTTE LE CURIOSITÀ SUL MILAN