Crisi Parma, Lucarelli: “A Genova non giochiamo”

Sempre più critica la situazione in casa Parma, dove dipendenti e giocatori non percepiscono stipendi da mesi. In questo pomeriggio ci sarà l’incontro chiave tra il Sindaco parmigiano Pizzarotti e l’attuale Presidente Giampietro Manenti, mentre gli uomini di Roberto Donadoni continueranno ad allenarsi, ma a quanto detto da capitan Lucarelli non in vista di Genova: “A Genova non si gioca, abbiamo chiesto venga rinviata la partita”, a conferma di come i problemi societari si siano riversati da tempo nello spogliatoio.

La bandiera dei ducali aveva dichiarato in settimana “A Genova andremo anche con le nostre macchine se ce ne sarà bisogno, perché i tifosi non meritano tutto questo”, ma secondo le ultime indiscrezioni il match della 25° giornata Genoa-Parma non dovrebbe essere disputato, perché i calciatori sarebbero pronti a scioperare e a non scendere in campo, attuando una maxi-protesta che arrivi finalmente all’orecchio degli organi federali.

Tutto dipenderà dall’incontro odierno fra Presidente e Sindaco, nel quale si decideranno le sorti del Parma Calcio, al momento sull’orlo del baratro e a serio rischio fallimento, che comporterebbe l‘esclusione dai campionati professionisti e la retrocessione in Serie D.

CRISI PARMA: LE ULTIME NOTIZIE