Crisi Parma, messa in mora dei giocatori evitata?

Il Parma è riuscito ad evitare la messa in mora dei propri giocatori? Ancora non c’è niente di ufficiale, ma la crisi che sta attanagliando dovrebbe essere stata un po’ diradata nell’ultimo giorno utile visto che il neo presidente Manenti avrebbe messo sul piatto della bilancia 20 milioni di euro. Il patron ha detto ai microfoni di Radio Parma: “Abbiamo ottemperato e stiamo aspettando l’ok definitivo. Se siamo tranquilli? Tranquilli non lo si è mai, saremo tranquilli solo quando sarà tutto fatto, ma in linea di massima tutte le intese ci sono. Speriamo di avere oggi tutte le certezze”.

Infatti l’ora limite per pagare i propri tesserati è a mezzanotte e fino ad allora si cercherà di saldare tutte le spettanze dovute: “Contiamo di fare un comunicato nel quale diremo che stiamo adempiendo agli impegni presi. Stiamo facendo un giro di tutti i fornitori, ed è un processo lungo”, ha poi aggiunto Manenti. Sul tema è stato ancora più cauto Damiano Tommasi presidente dell’Associazione Italiana Calciatori: “Si deve andare avanti con la ricerca della soluzione di un problema che purtroppo mi sembra ancora in divenire. Diamo fiducia ai proprietari, speriamo che si risolva, anche se da quello che si sente non è facile”.

Leggi anche: