Curiosità Inter, analisi sul rendimento degli acquisti estivi

Giunti alla sosta per la Nazionale dopo la non entusiasmante prestazione della settima giornata contro la Roma, si può fare una prima analisi sui giocatori arrivati nella rosa dell’Inter durante l’ultimo mercato estivo, che una grossa mano dovevano dare per riportare la squadra a lottare per obiettivi importanti, dopo la disastrosa stagione passata sotto la guida di Stramaccioni.

Sono stati portati ad Appiano Gentile 4 nuovi difensori, ovvero Andreolli, Campagnaro, Wallace e Rolando. A centrocampo è stato effettuato solo un innesto, Taider, mentre davanti sono arrivati Icardi e Belfodil. Anche il mister ovviamente è stato cambiato, con Mazzarri che ora siede sulla panchina nerazzurra.

Walter Mazzarri

E’ proprio l’allenatore l’arrivo più azzeccato: grinta, idee di gioco e un’ottima preparazione tattica hanno permesso all’Inter di essere competitiva in questo inizio di stagione, molto più di quanto fosse preventivabile all’inizio del Campionato. Con lui sono arrivati da Napoli anche Campagnaro e Rolando (nella stagione 2012/2013 in prestito ai partenopei, tornato al Porto causa il mancato riscatto da parte di De Laurentiis è stato acquistato dalla società di Moratti): se l’argentino è un punto fisso della difesa a 3, un ottimo acquisto considerando il fatto che è arrivato a parametro 0 ed è riuscito a portare solidità e sicurezza nell’intero reparto, il portoghese ha collezionato solo 2 presenze, nemmeno troppo positive.

Wallace ed Andreolli invece sono oggetti misteriosi, il primo è sceso in campo per 33 minuti, il secondo non ha mai messo piede sul terreno di gioco. Taider è stato un buon acquisto, finora 6 presenze ed un gol realizzato contro il Sassuolo, ma è anche l’uomo più sostituito dall’allenatore: in 4 occasioni su sette giornate è stato cambiato durante la partita.

Marco Andreolli

Davanti Belfodil non ha convinto, ed il fatto che abbia disputato solo 89 minuti lo sta facendo riflettere sulla possibilità di cambiare aria a Gennaio per conquistare un posto ai Mondiali con la sua Nazionale, mentre Icardi è l’uomo che spacca le partite, mossa tattica che si alza dalla panchina per aprire le difese avversarie. Fino ad oggi 2 gol e buone prestazioni, che sia giunto il momento di lanciarlo dal primo minuto?

Leggi anche–> Tutte le mosse di mercato dell’Inter per Gennaio

Leggi anche–> Fernando in arrivo a Gennaio?

Leggi anche–> Cannavaro dal Napoli all’Inter?

Leggi anche–> Belfodil via dall’Inter per non perdere la Nazionale?