Curiosità Inter, Ex Presidente Moratti festeggia i 19 anni in Società

Pochi lo sanno, ma 19 anni oggi Massimo Moratti saliva alla guida dell’Inter, subentrando all’allora Presidente Ernesto Pellegrini. Settanta miliardi circa furono spesi dal Patron milanese per riportare la Beneamata in ‘casa’, come ai tempi del padre Angelo che nelle sue tredici stagioni di presidenza rese l’Inter eternamente grande.

Il compito del figlio Massimo apparve fin dall’inizio impervio e non certo privo di difficoltà. La Società di Corso Vittorio Emanuele versava, infatti, in difficili condizioni economiche e i calciatori che vi giocavano non erano certo dei campioni. Moratti dovette dunque rimboccarsi le maniche e partire da zero. Tanti, tantissimi i soldi spesi per far rifiorire la sua Inter e, con essa, il sogno di vederla nuovamente vincente, come ai tempi di Angelo Moratti.

Il primo indimenticabile trofeo arriva tre anni dopo esser diventato presidente, nel 1998, con la conquista di una prestigiosa Coppa Uefa, a Parigi, contra la Lazio. Bisognerà attendere, invece, la stagione 2005/2006 per veder conquistare il primo Scudetto dell’era Moratti. E non si trattò di una vittoria sul campo, ma il risultato del processo Calciopoli che confermò, con delle sentenze e delle pesanti condanne, come per lunghi anni, in modo particolare una squadra con la maglia a strisce bianconere, aveva truccato i campionati controllando arbitri, dirigenti, moviolisti e, addirittura giornalisti.

Da quell’anno, l’Inter vinse cinque splendidi scudetti di fila, regalando gioie e soddisfazioni al suo Presidente e ai tifosi. Sedici furono i trofei conquistati dall’Inter di Moratti: 5 Scudetti, 4 Coppe Italia, 4 Supercoppe italiane, una Coppa Uefa, un Mondiale per club, ma soprattutto quella magica e indimenticabile Champions League del 2010, vinta nella notte del 22 Maggio, a Madrid, che arrivava a completamento di un anno perfetto, con la conquista di un Triplete storico da parte di Mourinho, allenatore certamente più importante dell’era Moratti, e dalla sua squadra di leoni.

Da allora la sua Inter non ha più portato a casa un trofeo, vuoi per scelte sbagliate vuoi per una politica aziendale discutibile. È forse proprio per questa ragione, il 15 Novembre del 2013 Moratti ha deciso di cedere il 70% delle sue quote societarie a Erick Thohir, nella speranza che il magnate indonesiano possa, dopo aver ripianato i debiti della società, far ritornare i nerazzurri ai fasti di qualche anno fa.

Un gesto di grande generosità e amore, quello di Massimo Moratti, perché solo chi ha imparato in questi anni a conoscerlo davvero può capire quanto gli sia costato e cosa abbia significato per lui questa cessione. L’Inter sarà sempre grati ad un uomo della sua levatura umana, vero gentleman e faccia pulita del calcio italiano.

Leggi anche–> Moratti potrebbe presto cedere le sue restanti quote societarie

Leggi anche–> Moratti: “Thohit sta facendo bene, ma quest’anno in Campionato soffriamo”