Curiosità Inter, Mazzarri poteva andare alla Roma

Sabato ore 20.45, stadio San Siro di Milano, si sfidano Inter e Roma. Sulla panchina dei nerazzurri mister Mazzarri, quell’allenatore che dalle parti di Trigoria era stato scelto come prima opzione per riportare la squadra della Capitale a competere per importanti traguardi, e non navigare intorno a metà classifica come avvenuto negli anni passati con Luis Enrique e Zeman. Un corteggiamento importante, per Mazzarri che sognava l’Inter da tempo, e questo non lo ha mai nascosto: una sfida che lo affascinava, mettersi alla guida di una delle grandi storiche del calcio italiano, eppure la Roma non era un’alternativa di poco conto.

DAL NOSTRO NETWORK

    No feed items found.


Non sono passate inosservate le numerose presenze a Trigoria dell’avvocato Bozzo e i suoi ripetuti confronti con il d.s. giallorosso Sabatini, che al livornese aveva prospettato un progetto tecnico affascinante, con una squadra ricca di talento quando i vari Osvaldo, Lamela e Marquinhos ancora non erano stati ceduti e facevano parte della rosa che avrebbe potuto allenare.

Walter Sabatini

Anche le condizioni economiche del contratto offertogli erano più vantaggiose di quelle che ha trovato a Milano, ma non si è fatto condizionare solo dal lato materiale, ha intuito la possibilità di riportare ad alti livelli una squadra che ha fatto la storia del calcio non solo italiano, ma mondiale. Una sfida che non vuole assolutamente perdere, a cominciare da domani sera, quando proverà a dare un dispiacere a chi tanto lo ha inseguito durante l’estate.

TUTTO SU INTER-ROMA

Leggi anche–> Mazzarri e Garcia, allenatori simili

Leggi anche–> Inter-Roma, qualche dubbio di formazione