Curiosità Serie A 2013-2014, il guardalinee Preti si ripete dopo Juventus-Inter 2012 (Video)

“Errare è umano, perseverare è diabolico.” Mai proverbio fu più azzeccato per raccontare la vicenda che riguarda il signor Fabiano Preti, guardalinee impegnato spesso e volentieri sui campi della Serie A italiana. Una vecchia conoscenza anche dei tifosi nerazzurri e tra poco spiegheremo il perché, ma partiamo con ordine.

Un buon Chievo Verona stava ieri sera, nel turno infrasettimanale, fermando la Juventus sul pareggio quando all’improvviso un tiro da fuori area di Bentivoglio veniva respinto in maniera errata da Buffon, il pallone rimaneva nei pressi del portiere ed il più rapido di tutti a sfruttare la respinta e segnare il vantaggio per i veronesi era Paloschi. Grande esultanza da parte di tutti i tifosi allo stadio e di quella parte della Nazione chiaramente anti-juventina. Ma accade qualcosa di impensabile: la rete viene annullata per fuorigioco. Un errore gravissimo, e analizzando la dinamica dell’azione, non c’è altra scusante per l’assistente dell’arbitro se non quella di aver confuso Paloschi con il compagno sullo sfondo, Thereau, nettamente in fuorigioco. Uno scambio di persona, insomma.

ECCO IL VIDEO DEL GOL ANNULLATO A PALOSCHI:

Ma l’errore non è solo questo. Dalle riprese si vede che il signor Preti alza la sua bandierina solo alcuni istanti dopo il gol di Paloschi, quando l’attaccante clivense è già intento ad esultare.

ECCO IL VIDEO DEL RITARDO NELLA SEGNALAZIONE:

Ma il signor Preti, dicevamo, non è nuovo a queste imprese, la stagione scorsa infatti nella vittoria dell’Inter per 3 a 1 in trasferta allo Juventus Stadium si rese protagonista di un episodio molto simile, quando alla prima azione di gioco non segnalò l’offside di Asamoah (un metro davanti agli avversari) che poi servì il pallone del momentaneo vantaggio bianconero a Vidal dopo soli 18 secondi.

ECCO IL VIDEO DEL FUORIGIOCO NON FISCHIATO AD ASAMOAH:

Il presidente dei gialloblu, Campedelli, al termine della partita si è recato a a rincuorare il guardalinee. Grande gesto di sportività anche da parte del tecnico Sannino, che nelle interviste del dopo gara non parla di complotti ma di errore che può capitare. Complimenti allo stile Chievo Verona, perché da altre parti, è inutile negarlo, avremmo assistito a polemiche infinite.

Leggi anche–> Notizie Serie A: esplode Diego Laxalt

Leggi anche–> Inter-Fiorentina: l’analisi del match