Curva Sud Milan, comunicato contro gli ultras del Latina

Continuano i botta e risposta tra gli ultras del Milan e quelli del Latina in merito ai fatti avvenuti nel giugno 2011 presso i campi di calcetto siti in via Del Crocifisso a Latina. Le due tifoserie si erano rese protagoniste di una rissa, innescata da un milanista a seguito della mancata assegnazione di un rigore, con conseguenti minacce che hanno portato all’intervento della questura. A distanza di qualche anno l’episodio è stato nuovamente ricordato dalla Curva Nord del Latina e la Curva Sud di Milano risponde con un comunicato pubblicato sul proprio sito.

Secondo gli ultras rossoneri, i “colleghi” del Latina cercherebbero “da anni una vetrina, facendo leva su una figura di m**** fatta in casa propria e che cercano di mascherare menzionando la presenza di disabili e bambini”. La Curva Sud del Milan risponde tirandosi fuori da episodi “che non ci riguardano e che hanno pensato di utilizzare per mettersi in mostra”. Nel discostarsi da tali avvenimenti i rossoneri ricordano: “Le amicizie personali sono una cosa, i gemellaggi e le amicizie di curva un’altra. I Viking Juve restano ad oggi una nostra tifoseria rivale che, a differenza di tanti altri gruppi del panorama ultras, porta avanti valori e principi che sono la base per essere rispettati e poter militare nel nostro mondo”. 

Il comunicato si conclude ricordando che “Il RIGORE C’ERA” e il “TI PREGO BASTA – urlato dai tifosi del Latina resterà sempre nei nostri cuori”. Quindi vengono riproposte la deposizione fatta alla questura di Latina fatte da parte dell’organizzatore della manifestazione e la relazione di servizio sulla rissa avvenuta tra i tifosi del Milan e quelli del Latina. Si ricorda che le due parti, a seguito dei fatti riportati, dovranno affrontare un processo in tribunale.

Leggi anche: