Curva Sud Milan, Comunicato contro la società

La Curva Sud del Milan alza la voce, schierandosi contro la società. Attraverso un comunicato ufficiale pubblicato sul proprio sito, la Curva Sud Milano si erge a rappresentante di tutti i tifosi del Milan e chiede alla società maggiore chiarezza. Negli ultimi mesi i rossoneri si sono trovati costretti non solo ad assistere, domenica dopo domenica, alle disastrose partire della squadra allenata da Inzaghi, ma si sono trovati davanti una serie di notizie sulla cessione della società alle volte smentite altre volte no.

Thailandesi, arabi e americani interessati all’acquisto della quote del Milan, Inzaghi a rischio esonero in ogni partita e ancora non esonerato e il presidente Berlusconi assente fanno sorgere diversi interrogativi nei tifosi rossoneri e la Curva Sud Milano ha voluto, attraverso il comunicato, far sentire ancora una volta la propria voce e porre alla società alcune domande sul futuro e sulle intenzioni della famiglia Berlusconi: “(…) Perché da anni ci buttate fumo negli occhi promettendo un pronto ritorno ai fasti di un tempo, salvo iniziare, nei fatti, tanti progetti poi abbandonati nel giro di qualche mese? (…) Quanto c’è di vero nelle voci di una cessione, parziale o totale, delle quote societarie? (…) Quanta voglia ha ancora questa società di riportarci sul tetto del mondo? E se non ne ha voglia, perché prolungare l’agonia di questa mediocrità che ci sta lentamente portando verso il fondo? (…) Berlusconi vuole portare avanti la storia della sua famiglia, legandola ancora al Milan?”

La Curva Sud Milano, così come il resto dei tifosi del Milan, pretende dunque chiarezza e si è detta pronta a sostenere ancora Berlusconi qualora questi avesse un progetto ben chiaro. Se così non fosse la Curva Sud chiede la vendita della società pur rimanendo grata a quel presidente che in 29 anni ha regalato al Milan e si suoi tifosi gioie e successi, ma che adesso non sembra più in grado di gestire la società. Il comunicato si conclude con un invito che la Curva Sud dirige a tutti i tifosi: quello di disertare lo stadio San Siro e Casa Milan in occasione di Milan-Cagliari in attesa che la società faccia le sue scelte. Nel caso in cui la dirigenza continuasse nella stessa direzione, la Curva Sud sarà pronta ad avviare una forte opposizione: “Purtroppo dopo esser stati sempre fiduciosi e ad aver atteso è giunta l’ora di prendere in mano la situazione (…). Invitiamo TUTTI a disertare lo stadio in occasione di Milan-Cagliari, ma non fermandoci solo a quello, vi chiediamo di evitare di acquistare ogni tipo di merchandising ufficiale. Evitando Casa Milan ed ogni genere di iniziativa per questa giornata. Dovranno restare completamente soli, come ci hanno fatto sentire tante, troppe volte in questi anni. Invitiamo chi ha già fatto prenotazioni di viaggi o acquistato il biglietto a restare, se possibile, fuori dallo stadio e se questo fosse impossibile (…), quantomeno a non esporre striscioni e bandiere, e ad astenersi dal tifare. (…) E’ l’ultimo appello da parte di Curva, Milan Club e tutto il popolo rossonero, al Presidente (…) dopo di che saremo consapevoli che non resterà altra via se non una forte opposizione. Non arrendiamoci. Il cuore rossonero batte ancora, la Nostra lotta è cominciata ora!!! #SAVEACMILAN”.

Leggi anche: