Diego Simeone: "All'Inter ho trascorso anni fantastici, ma oggi sono contento all'Atletico"

La partita di questa sera per Diego Simeone sarà un match molto importante. Il suo Atletico Madrid, primo in Liga spagnola insieme a Barcellona e Real Madrid, sta lottando su più fronti e la Champions League è uno degli obiettivi della sua squadra. La qualificazione ai quarti di finale passa, però, dal doppio match con il Milan di Seedorf. Sulla carta, certamente non impossibile. L’atletico ha una squadra tecnicamente e qualitativamente assai più dotata rispetto a quella dei rossoneri, ma nel doppio confronto può succedere di tutto, perciò il tecnico argentino e i colchoneros dovranno fare una partita di massima attenzione.

Per Simeone tornare a San Siro sarà come riavvolgere il nastro e giocare un derby, dato il suo passato da interista: “Io purtroppo non gioco, ma posso trasmettere le mie sensazioni ai ragazzi. All’Inter ho trascorso due anni fantastici: ho dei ricordi bellissimi e ancora oggi sento molta gente. Ma domani la cosa più importante sarà il campo, fare una buona partita. Uno stadio come San Siro è per tutti molto emozionante, quando entri in uno stadio bellissimo come questo viene subito voglia di giocare a calcio”.

Non sono pochi coloro i quali, tra i tifosi nerazzurri, un giorno vorrebbero veder sedere l’argentino sulla panchina dell’Inter. Simeone ha dimostrato, dovunque ha allenato, di far bene e quest’anno lui e il suo Atletico stanno facendo una stagione spettacolare, al pari di Real e Barca. Ma se qualcuno gli domanda se vorrebbe tornare in Italia e magari sedere proprio sulla panchina dove si accomoderà questa sera – quella di Mazzarri per l’appunto – lui risponde: “In questo momento non ci penso, sono concentrato solo sulla partita di domani sera. Oggi sono molto contento all’Atletico”.

Leggi anche–> Simeone: “Allenare l’Inter sarebbe un onore”