Diretta Live Conferenza Stampa, Erick Thohir: "Chi non salta è rossonero"

Si è presentato davanti ai giornalisti in sala stampa il nuovo presidente dell’Inter Erick Thohir. Il magnate indonesiano è stato eletto presidente durante l’assemblea dei soci svoltasi in tarda mattinata all’Hotel Melia di Milano. Nella riunione è stato deciso anche il nuovo Consiglio d’Amministrazione, del quale non farà parte Massimo Moratti. I suoi interessi saranno rappresentati dal figlio Angelomario (che sarà anche vice-presidente) e da persone fidate come Rinaldo Ghelfi e Alberto Manzonetto.

Thohir è sembrato molto emozionato durante l’assemblea, ed ha parlato davanti ai soci esprimendo parole di ringraziamento verso Moratti e tutti i tifosi dell’Inter. Lo staff di Calciomercato-Inter.it ha seguito in diretta live la conferenza stampa di Erick Thohir.

Erick Thohir

LIVE CONFERENZA STAMPA ERICK THOHIR

Iniziata la conferenza stampa della nuova società interista.

Le prime parole di Thohir: “Il mio obiettivo è quello di rendere questa squadra più forte. La società è stabile e abbiamo un grande progetto in mente. Vogliamo riportare l’Inter al successo. Lavoreremo duro, vogliamo definire obiettivi chiari e lavorare insieme con Massimo Moratti, col mister Walter Mazzarri e con tutta la squadra. Di certo in questi primi mesi sono state gettate basi importanti per l’Inter del futuro. Nei prossimi 2-3 anni renderemo la squadra più competitiva. C’è fiducia in quello che sta facendo Mazzarri. Dobbiamo rendere l’Inter più vincente“.

Thohir scherza con i giornalisti e si concede una battuta in italiano: “Chi non salta rossonero è“.

Poi continua: “Vorrei citare un pilastro dell’Inter, l’indimenticato Giacinto Facchetti. La nostra convinzione è la nostra passione e questo spianerà la strada per il successo dell’Inter. Sarà complicato e difficile. I nostri obiettivi saranno chiari e tutto sarà basato sul lavoro intenso. Per continuare a rendere l’Inter quello che Massimo Moratti ha fatto in questi 18 anni. Vogliamo continuare su questa scia“.

ECCO UNO SPEZZONE DELLA CONFERENZA STAMPA

Prende la parola Massimo Moratti: “Molto difficile fare questo passo. Una scelta istintiva. Tutto rende meno facile questa operazione se pensiamo ai tifosi, alle emozioni e ai sentimenti. Però in questi casi vince il pragmatismo e lo sguardo verso il futuro. Avere ambizioni. Come capita nell’industria capita anche nel calcio, giusto avere un socio che porti qualcosa di nuovo. Quello che porta Thohir insieme a Roeslani e Sotedjo è l’entusiasmo di un paese in crescita. Loro vedono l’Inter come un gioiello, per portare tifosi e cultura. Un grosso vantaggio per la società. I nuovi soci sono all’altezza dal punto di vista umano e comunicativo. Si sono presentati con umanità e correttezza. Ci hanno messo in condizione di trattarli meglio. Abbiamo comunque dei ruoli nell’Inter, soprattutto mio figlio. Io collaboro e sarò ancora utile all’Inter. Sarà certamente un successo“.

Riprende la parola Erick Thohir, rispondendo a una domanda sull’entusiasmo dei tifosi che sognano già interventi importanti sul mercato: “La Serie A  era estremamente famosa nell’Indonesia negli anni ’80, quando io ero poco più che adolescente. La Serie A era uno dei più forti e famosi tornei al mondo. Come indonesiani il pubblico poteva scegliere su che squadra tifare, la nostra è ricaduta sull’Inter. Ho voluto per prima cosa ringraziare Dio per aver concretizzato questo sogno. Quando ho discusso con Moratti e gli altri miei partner uno dei focus sono state le persone. In Indonesia vivono 250 milioni di persone. Esse possono e devono essere coinvolte affinché il campionato italiano ritorni ad essere famosa come negli anni ’80. Così come negli USA dove i tifosi devono riapprezzare il soccer. Io voglio aumentare il numero dei tifosi nerazzurri in queste regioni. Renderli parte di una grande famiglia. Una delle mie doti dal punto di vista commerciale è la pazienza. Così come Handy e Rosan. Da parte nostra vogliamo portare la nostra conoscenza e competenza commerciale ed unirla alla competenza della famiglia Moratti nel mondo calcio per rendere l’Inter una società sostenibile“.

Clima piacevole in conferenza stampa, anche Moratti si lascia andare a una battuta: “Ogni tifoso si sente anima e corpo di questa società e di quello che gli succede. Non sono escluso da tutto quello che può essere la vita della società. Cercheremo di lavorare insieme per il futuro. Da quel punto di vista sono coinvolto. Dal punto di vista emotivo ciò che mi ha spinto è sempre stata la passione. Così come nel lavoro. Bisogna sentirsi indispensabile alcune volte. Cercherà di fare di tutto per il bene dell’Inter. Potrò essere più libero nelle mie espressioni nei confronti degli arbitri (ride ndr)”.

TERMINATA LA CONFERENZA STAMPA DI ERICK THOHIR

Leggi anche –> Thohir all’Inter, ecco come cambia la società nerazzurra

Leggi anche –> Assemblea dei Soci Inter, Thohir: “Oggi è un giorno speciale”

Leggi anche –> E’ ufficiale: Erick Thohir nuovo presidente

Leggi anche –> Moratti: “Diciotto anni emozionanti”

Leggi anche –> I tifosi: “Felici se Moratti tornasse”