Discriminazione territoriale: tifosi Juventus solidali con i milanisti

I tifosi della Juventus solidarizzano con quelli del Milan colpiti dalla chiusura per un turno di San Siro per via dei cori di discriminazione territoriale cantati nel corso della partita di domenica scorsa, proprio allo Juventus Stadium. La vicinanza del mondo ultras bianconero arriva dopo che al fianco dei milanisti si sono schierati prima gli interisti e poi i genoani. In particolare nel comunicato firmato dal Gruppo tradizione, Antichi Valori, Fighters e Curva Sud Scirea si legge: “I provvedimenti intrapresi dalla Procura Federale sono solo un altro inutile ed incostituzionale meccanismo per discriminare soltanto il nostro popolo ultras, condannando la libera espressione di pensiero”.

DAL NOSTRO NETWORK

    No feed items found.


Juventus Milan Giovinco

Ma la rabbia dei bianconeri non si placa e  così nel documento viene lanciato anche un accorato appello: “In occasione della trasferta a Firenze del 20 ottobre insieme a noi bisogna cantare i famigerati cori di discriminazione territoriale”. Inoltre i tifosi della Vecchia Signora sottolineano come la protesta non deve essere circoscritta, ma deve vedere “…unite le tifoserie, esponendo striscioni e cantando i sopracitati cori in tutti gli stadi venerdì 18, sabato 19 e domenica 20 ottobre 2013. Non rendiamoci ostaggi di chi è il primo razzista e discriminatore! Tutti uniti ce la possiamo fare!”. Un vero e proprio fronte unito contro le istituzioni calcistiche.

Leggi anche — > Cori razzisti: il Milan chiede la prova tv per la Juventus

Leggi anche — > Milan, comunicato della Curva Sud sulla chiusura di San Siro