Due tifosi bianconeri a Torino: "Siamo napoletani-juventini ma nessuno ci insulta" (video)

Si chiamano Giuseppe Gallo e Andrea Gaudino, e hanno scritto una pagina importantissima della storia bianconera. Non sono due calciatori, non sono dirigenti, non fanno parte dello staff bianconero, sono due semplici tifosi juventini che hanno una particolare peculiarità: sono nati e vivono tutt’ora a Napoli.

Per Giuseppe e Andrea la Juventinità è qualcosa che va oltre la partita, travalica i confini del rettangolo verde e sfocia nel sociale, rende il tifoso orgoglioso, fiero, “ti fa sentire importante anche se non conti niente”.

 Juve club Doc Cercola

E’ per questo che il 15 Maggio del 2012 i due ragazzi appartenenti allo Juve Club Cercola (cuore del tifo bianconero a Napoli) hanno voluto realizzare un simpatico reportage, che ha fatto sorridere (ma anche riflettere) tutti coloro che hanno avuto il piacere di guardarlo.

Il tema principale, manco a dirlo, è la rivalità tra la Juventus e il Napoli, rivalità che nessuno può comprendere meglio di chi professa la fede bianconera alle falde del Vesuvio. Appostati all’esterno dello Stadium, i due giovani realizzano una serie di interviste ai passanti (intervista assolutamente pacifica, come ha tenuto a precisare lo stesso Giuseppe Gallo) chiedendo: “Ma voi cosa ne pensate dei napoletani che tifano Juve?”

La risposta è scontata, la Juventinità è qualcosa di viscerale, supera i confini territoriali, o meglio, li unisce. “E’ una forma di globalizzazione” afferma uno dei ragazzi durante le riprese, “La Juve è internazionale”, aggiunge uno degli intervistati.

Juce Cercola Logo

La Juve unisce, forse più di quanto riesca qualunque altra squadra, e questo a qualcuno non va giù. Ecco quindi che cominciano i tentativi di destabilizzazione, le invidie e le frustrazioni dei tifosi azzurri si trasformano in menzogna, e così nascono leggende metropolitane come quella del fantomatico striscione anti-juventini meridionali esposto durante i festeggiamenti scudetto. Ovviamente, come capita con tutte le menzogne, anche questa lascia il tempo che trova, e in men che non si dica viene smentita non solo dagli esponenti delle Curve, ma anche da tutti coloro che a quella festa hanno partecipato in prima persona. Il video di Andrea e Giuseppe è servito a far chiarezza anche su questa faccenda.

Perchè essere juventini è bello, ma esserlo a Napoli, forse, lo è ancor di più.

Ecco il video:

Leggi anche –> Curiosità: ecco i dieci tipi di anti-juventino medio più facili da incontrare
Leggi anche –> Prof. Vecchioni, eleganza da Premio Nobel: “Che gioia vedere la Juve nella m..”