El Shaarawy-Milan, il Monaco non lo vuole riscattare

Anche durante le feste, il Milan di Berlusconi trova il modo di arrabbiarsi senza che il campionato sia nemmeno ricominciato. Il motivo è semplice, si tratta di una beffa vera e propria, per meglio dire un atto perfido da parte del Monaco. La squadra francese in estate aveva stretto con il Milan un accordo per l’acquisto di El Shaarawy: 3 milioni subito e prestito oneroso con diritto di riscatto fissato a 13 milioni, solo se il faraone avesse raggiunto le 25 presenze in maglia monegasca. Guarda caso Stephan si è fermato a 24 presenze, e la dirigenza del Monaco ha reso noto sul sito ufficiale della squadra, che reputa sufficienti le 24 presenze del faraone, sottolineando che El Shaarawy non entrerà più in campo nemmeno per un minuto.
Basterebbe anche un secondo per far scattare la clausola, ma il club francese è stato molto malizioso nei confronti del Milan che ora si ritrova in casa un altro giocatore, chiuso da Bonaventura, in cerca di una squadra.
Il Genoa di Preziosi sicuramente non fa più parte della lista delle squadre per il faraone, perché Galliani è infuriato e ha deciso che non farà più sconti a nessuno, El Shaarawy andrà via solo per la cifra di 14 milioni di euro.
Ora più che mai è dura trovare qualcuno che garantisce per il faraone, il quale ha un prezzo altissimo e di certo non può contare su una prima parte di stagione entusiasmante a Montecarlo.
Alcune squadre di Premier sono molto interessate a lui, la stessa Roma ha fatto un sondaggio nelle ultime ore, ma il problema è la modica cifra richiesta dai rossoneri.
Insomma, al Diavolo non gliene va una buona negli ultimi tempi, adesso un altro problema per Galliani, che già è aspramente contestato dalla tifoseria milanista, verso la quale lanciamo un appello: “Adesso di chi è la colpa?”.

Leggi anche: