El Shaarawy torna al gol con il Milan: 622 giorni di astinenza

Dopo un’attesa di quasi due anni, Stephan El Shaarawy nella sfida contro la Sampdoria è tornato finalmente al gol. Una gioia, che in Serie A, mancava da ben 622 giorni, da quel fatidico 23 febbraio 2013 quando in occasione del derby Milan-Inter segno la sua ultima rete nel massimo campionato italiano. L’attaccante italo-egiziano ha deciso di riprendersi la scena a modo suo, con una giocata degna del suo reportorio: galloppata sulla sinistra, movimento a rientrare a limite dell’area e tiro a giro di destro che si infilato sul secondo palo senza dar scampo a Romero. El Shaarawy, almeno per una notte, è tornato ad essere il Faraone.

Subito dopo il gol scaccia incubi, Stephan si è inginocchiato sul terreno di gioco e quasi con le lacrime agli occhi ha dato sfogo a tutte le sue emozioni per un gol che mancava da tanto tempo, troppo. Nelle dichiarazioni post partita l’attaccante rossonero ha manifestato tutta la sua felicità per il gol ritrovato senza nascondere un velo di delusione per la mancata vittoria della sua squadra: “Stasera le gambe giravano bene, sono contento di essermi finalmente sbloccato, per un attaccante è sempre bello segnare. Sono un po’ deluso perchè avrei preferito che la squadra avesse portato a casa la vittoria”.

A Marassi era presente anche Conte, che qualche giorno prima aveva stuzzicato il Faraone: “Deve decidere lui se diventare un grande calciatore o no“. Gli osservati speciali erano Okaka, in gol anche lui, Gabbiadini e Soriano oltre ovviamente ad El Shaarawy. Il talento classe 92 sembra aver recepito alla perfezione il messaggio lanciatogli dal C.T azzurro, facendo ciò che sa fare meglio, spaccare in due le difese avversarie e mettere la palla in fondo al sacco. Stasera Conte diramerà la lista ufficiale dei convocati per la partita Italia-Croazia, valida per le qualificazione a Euro 2016, che si disputerà domenica 16 novembre a San Siro. El Shaarawy con ogni probabilità dovrebbe rientrare tra i nomi di questa lista con il desiderio di riprendersi la scena anche con la maglia della Nazionale proprio davanti il suo pubblico. il giocatore che aveva incantato negli ultimi sei mesi del 2012 sembra finalmente esser tornato, non ci resta che aspettare se sia stato un caso isolato oppure no, magari già dalla prossima partita dell’Italia. I tifosi milanisti e non solo, ci sperano.

Leggi anche: