Empoli-Milan 2-2, De Sciglio male anche in Toscana: ipotesi Armero?

Il Milan non brilla particolarmente in terra toscana contro un Empoli che tutto sembrava fuorché una squadra che lottava per la salvezza, ed ancora una volta è la difesa a fare acqua e ad iniziare a preoccupare Pippo Inzaghi. La squadra rossonera ha infatti subito ben 8 reti in sole 4 partite, dato alquanto allarmante se si pensa che in casa Milan la parola Europa inizia a riecheggiare dopo il flop della scorsa stagione calcistica di serie A.

In particolare, al di là degli infortuni di Alex, Diego Lopez e alla squalifica di Bonera, che pure non è sembrato imprescindibile in quel ruolo, desta preoccupazione la situazione legata a Mattia De Sciglio. Il terzino mancino della squadra di Inzaghi non brilla in quella che doveva essere la stagione della rivincita dopo il pessimo Mondiale e dopo un campionato passato più in infermeria che in campo. Poca personalità e mancanza di sicurezza hanno caratterizzato l’inizio di stagione del giovane difensore che non convince appieno.

Male anche contro l’Empoli: spesso in sofferenza e mai propositivo come invece ha fatto il suo compagno di squadra Abate, autore di ben 4 assist nelle prime 4 gare della stagione. Inzaghi riflette, anche perché la difesa non lo convince, e pensa a qualche cambiamento: durante l’arco delle prossime partite potrebbe esserci spazio maggiore per Pablo Armero, esterno mancino arrivato dall’Udinese e che ha giocato solo qualche minuto contro la Lazio alla prima giornata. Anche il colombiano non convince in fase difensiva, ma se tornasse quello di Udine qualcosa cambierà: spazio in arrivo per lui e chissà che non possa aprirsi una lotta per una maglia sulla corsia sinistra.

Leggi anche: