Empoli-Milan 2-2, Inzaghi: "Dobbiamo migliorare sulle palle inattive"

E’ un Filippo Inzaghi non pienamente soddisfatto quello che, a conclusione di Empoli-Milan, si lascia intervistare dalla stampa presente. Ai microfoni di Sky Sport SuperPippo ha esaminato la prestazione dei propri ragazzi, non del tutto promossi perché, nonostante la preparazione di questi mesi, devono ancora migliorare in fase difensiva e soprattutto sotto il profilo delle palle inattive.

In Empoli-Milan, infatti, i rossoneri hanno subito due gol su calci piazzati, segno evidente che bisogna ancora lavorarci su: “Dobbiamo lavorare sui calci piazzati e risolvere queste disattenzioni. Non riesco a spiegarmenol, nelle palle inattive abbiamo sempre avuto questi problemi”. Commenta quindi la partita: “E’ stata una partita strana. Sapevamo che la sfida contro l’Empoli era difficile, ci siamo trovati di fronte una squadra che corre molto. Abbiamo sbagliato la prima mezz’ora, ma poi abbiamo disputato u’ottima partita. Se avessimo superato la mezz’ora avremmo portato a casa i tre punti”.

Al di là della prima parte della partita in cui il Milan ha subito il gioco dell’Empoli, Inzaghi promuove i suoi giocatori per la reazione che li ha portati alla rimonta dal 2-0 al 2-2 e che ha permesso al Milan di conquistare un punto comunque importante: “Teniamoci i gol e la prestazione. Sono soddisfatto di questo inizio di campionato, era dal 2009 che il Milan non faceva questi punti”. Promosso anche Torres al suo debutto da titolare: “Ha grande professionalità, purtroppo quell’infortunio l’ha frenato. Oggi ha fatto un bel gol e dato un’ottima palla a Menez nell’episodio della traversa”. 

Conclusa la partita del Castellani è giunto il momento di voltare pagina e guardare alla prossima sfida di campionato che vedrà il Milan scontrarsi con il Cesena: “Adesso pensiamo a Cesena, sarà una partita difficile”.

Leggi anche: