Esonero Inzaghi vicino: Milan-Cesena decisivo, Tassotti pronto

È iniziato il conto alla rovescia per Pippo Inzaghi che nel match della 24a giornata di Serie A, Milan-Cesena,  si giocherà le sue ultime carte. Il Milan ha bisogno di una svolta e se a San Siro la squadra rossonera dovesse raccogliere una sconfitta, l‘esonero dell’allenatore, come sottolinea La Gazzetta dello Sport, diventerebbe la diretta conseguenza con Mauro Tassotti pronto, come sempre, a prendere in mano le redini del gioco e traghettare il Milan sino a fine stagione.

Non c’è più tempo da perdere, o meglio non ci sono più punti da lasciare per strada soprattutto in partite, come quella contro l’Empoli, che potevano e dovevano essere vinte e mister Inzaghi ne è pienamente consapevole. In questo 2015 il Milan ha raccolto soli cinque punti in sette partite, meno di un punto a partita, decisamente poco per una squadra che avrebbe dovuto competere con le prime del campionato e che si trova, invece, a dover fare i conti con la seconda metà della classifica quella che, invece che profumare d’Europa, porta alla retrocessione in Serie B.

L’esonero di Inzaghi, dunque, è dietro l’angolo e tutto dipenderà da quello che la squadra riuscirà a fare in Milan-Cesena e dal risultato. Serve darsi una mossa e nel caso in cui il Milan accumulasse una sconfitta, Tassotti diventerebbe l’unica soluzione possibile per sperare in una svolta, anche se all’orizzonte c’è ancora l’ombra di Seedorf, ampiamente rimpianto dai tifosi del Diavolo e ancora sotto contratto con la società rossonera.

Leggi anche: