Ex calciatori, che fine hanno fatto? Sebino Nela

Sebastiano  -per gli amici Sebino – Nela nasce a Rapallo, in Liguria, ma il suo cuore è giallorosso. È a Roma che ha scritto le sue pagine indelebili nel calcio. È a Roma che è diventato Sebino il Grande. Oggi, ormai da una decina di anni, è uno dei più stimati commentatori calcistici per Mediaset Premium, ma la sua storia parte da lontano.

È il 1981, e il giovane Sebino, che gioca nel Genoa, viene notato dagli osservatori della Roma, che lo portano nella capitale. A Roma vincerà lo scudetto nel 1983 e diventerà titolare inamovibile, terzino dalla spinta inesauribile, amato da tutti i tifosi. Compreso Antonello Venditti, che, nel 1987, dedica a lui e a tutta la squadra protagonista della cavalcata verso lo scudetto di pochi anni prima, la canzone Correndo Correndo. Il 1987, però, è un anno terribile per Sebino. Lui, insostituibile su quella fascia destra, il 12 maggio subisce un gravissimo infortunio al legamento crociato ed è costretto a stare ai box per un anno intero. Al suo rientro, non tornerà più ai fasti di sempre e chiuderà la carriera al Napoli.

Ma non è l’unico momento buio che la vita gli ha riservato. All’età di 20 anni, mentre giocava in Napoli-Roma, ricevette una gomitata che gli provocò un arresto cardiaco. Curato tempestivamente, tornò subito a giocare, ma per tutto il resto della carriera dovette recarsi a Trento ad ogni inizio di stagione per richiedere l’idoneità a giocare. E poi, nel 2013, la sfida più importante: quella contro il cancro. Tumore al colon, operato d’urgenza il 14 novembre del 2013. Molti si sarebbero abbattuti, ma il guerriero Nela no. Ha continuato a lavorare in TV, chiedendo soltanto a Mediaset di evitargli trasferte eccessive. Con l’aiuto dei suoi compagni di sempre, Conti, Pruzzo e altri, ha superato il momento delicato e ha vinto la sua battaglia personale contro il tumoreOggi, lo dicevamo, commenta le partite principali su Mediaset Premium ed è apprezzato per la sua compostezza e simpatia. Sebino Nela, accento ligure ma cuore romano, tenace in campo e fuori, è un esempio per tutti.

TUTTE LE NOTIZIE SUL CALCIO ITALIANO