Ex Calciatori Inter, Ronaldo: "Calciopoli ha appurato che avevamo ragione"

Sono parole dure quelle pronunciate dall’ex calciatore dell’Inter Ronaldo che, nel corso di un’intervista a Sportweek, ha ricordato i suoi anni passati in nerazzurro e inveito contro la Juventus.

”Perdere uno scudetto all’ultima giornata è devastante, ma il tempo è stato galantuomo perché Calciopoli ha fatto luce su quegli anni. Ci rubarono due scudetti nel 1998 quando ci negarono il rigore per il fallo di Iuliano sul sottoscritto e nel 2002 quando finì in quel modo. In tutti e due i casi vinse la Juventus di Moggi, Giraudo e Bettega. La Triade”. Fa ancora male al Fenomeno ricordare quegli anni, che terminarono con le immagini che sono rimaste impresse nella mente a molti, delle sue lacrime per lo scudetto perso all’ultima giornata.

Polemiche su polemiche, correva l’anno 1998 ma Ronaldo, il fallo di Iuliano, se lo ricorda ancora; gli viene chiesto, nel corso dell’intervista, se fosse davvero rigore e il brasiliano risponde seccamente: ”Era rigore. Netto”. Sugli episodi del 2002, aggiunge inoltre: “Avevamo la sensazione che ci fosse qualcosa di sporco, ma non avevamo le prove per dimostrarlo. Calciopoli ha appurato che avevamo ragione”.

Ci sono cose che, anche a distanza di anni, fatichiamo a dimenticare, soprattutto se ci hanno arrecato danno e se sono state vere e proprie ingiustizie. Ronaldo, come molti altri interisti, non ha dimenticato.

Leggi anche -> Mercato Inter: Thohir vuole il Chicharito Hernandez

Leggi anche -> Intervista a Icardi: “La mia stagione è appena iniziata. Mazzarri un perfezionista “