Ex Inter, Mourinho: "Vincere la Premier sarebbe la mia più grande conquista"

È stato l’allenatore più amato dai tifosi nerazzurri, ancora adesso invocato a gran voce nei cori della Curva che non smette di cantarne le lodi per quello che ha fatto a Milano. Un triplete storico e la Coppa dalle grandi orecchie riportata ai piedi della Madunina, mai nessuno come lui, il mago di Setubal, amato e stimato sopra ogni cosa. L’unico a cui poteva esser perdonata una fuga da Milano a poche minuti dalla conquista della Champions League per andare alla conquista di nuovi trofei con altri colori, diversi da quelli nerazzurri tanto amati.

Mourinho per l’Inter non è mai passato di moda, nemmeno adesso che sono passati tre anni da quando è andato via, ancor più perché in questi anni i nerazzurri, dopo di lui, non hanno più vinto un trofeo – fatta eccezione per il Mondiale per Club e la Supercoppa Italiana, frutto comunque dei passati trofei raggiunti con il tecnico portoghese. Adesso, a far parlare è una sua dichiarazione, durante la conferenza stampa che precede la sfida fra il suo Chelsea e il Southampton. Il tecnico è arrivato a sostenere che un ipotetico trionfo quest’anno in Premier League sarebbe “la mia più grande conquista, ne sono convinto!” perché “Quando abbiamo vinto nel 2004 solamente tre squadre erano in lotta per la Premier e la differenza fra queste e le altre era enorme. Ora, invece, siamo sei squadre e la distanza con le altre è più corta. Nessuno sa come finirà. Forse la differenza fra un piazzamento in Champions e l’Europa League, o fra l’Europa League e trovarsi a mane vuote starà in due punti. Di certo sarà divertente. Vedremo una lotta che gli altri campionati non hanno ma che tutti vorrebbero avere”.

Massimo Moratti

Chissà cosa ne penseranno i tifosi dell’Inter che nel Triplete vedono, giustamente, la conquista più alta che un club possa raggiungere. Non a caso, solo 7 squadre nella storia del calcio sono riuscite a farlo: Celtic Glasgow (1967), Ajax Amsterdam (1972). PSV Eindhoven (1988), Manchester United (1999), FC Barcelona (2009), Inter (2010), Bayern Monaco (2012) – e, tra queste, in Italia solo l’Inter.

Leggi anche–> Inter-Sampdoria: Curva Nord prepara lo striscione per Thohir

Leggi anche–> Hernan Crespo: “Mourinho un maestro”