Ex Inter: Recoba medita l'addio al calcio giocato

El Chino Recoba, il pupillo di Massimo Moratti, all’Inter per ben 8 anni, dal 1999 al 2007, starebbe oggi pensando di appendere le scarpette al chiodo a fine stagione. Attualmente l’uruguaiano gioca da tre anni al Nacional. Tredici le presenze fino ad ora in Campionato, condite da una sola rete messa a segno. L’attaccante sarebbe insoddisfatto dalle sue stesse prestazioni e starebbe seriamente pensando di dire addio al calcio giocato.

La mancanza di costanza di rendimento in stagione ha fatto si che sia Rodolfo Arruabarrena che l’attuale tecnico del Nacional, Gerardo Pelusso, lo utilizzassero poco, lasciandolo spesso in panchina. Queste le parole del giocatore: “Fisicamente sto bene, ma non sto giocando con continuità. Voglio continuare a giocare, ma se a fine stagione non mi sentirò bene, dovrò pensare di smettere. Se mi sentirò un peso per la mia squadra, questa sarà la mia ultima annata”.

Il 37enne fantasista ex nerazzurro, ha conquistato con l’Inter due scudetti, una Coppa Uefa e due Coppe Italia e, oltre a rimanere nl cuore di Moratti, che da sempre lo considera il giocatore della sua era che più lo ha entusiasmato, è certamente caro agli stessi tifosi nerazzurri, che pur non potendo che costatarne l’incostanza di rendimento, ne apprezzavano le grandissime qualità e giocate da fuoriclasse.

Adesso che la carriera di Chino potrebbe essere sulla via del tramonto, siamo certi che mancherà al calcio il suo talento cristallino e i suoi goal pazzeschi. Indimenticabile il pallonetto da 50 metri che in un Empoli-Inter del 1998 lasciò estasiati tifosi ed estimatori di calcio.

Leggi anche -> Notizie Inter, Recoba annucia il suo ritiro?