Ex Inter, Schelotto: "Mazzarri mi escluse, grazie Parma"

Dopo tanto tempo Ezequiel Schelotto torna a parlare di Inter. L’ex giocatore nerazzurro, che adesso ha trovato sistemazione a Parma, ha rilasciato dichiarazioni sull’ambiente interista al giornale torinese Tuttosport. Dell’avventura alla Pinetina, per l’italo-argentino, da ricordare soltanto il gol decisivo nel derby contro il Milan del 24 febbraio. Data che Schelotto ha deciso di tatuarsi sul braccio: “Appena ho avuto l’idea, in dieci minuti ho fatto tutto e avevo il tatuaggio. Tutto merito di Ricky Alvarez, che come me è un appassionato“.

Schelotto tornerà a sfidare i rossoneri domenica prossima, stavolta con la maglia del Parma: “Sarà una partita difficile. Come esulterò in caso di gol? Mi limiterò ad abbracciare i miei compagni. Non è importante chi segni, è fondamentale che il Parma giochi bene e esca con dei punti da San Siro“.

Sul suo rapporto con Walter Mazzarri: “Il mister mi escluse dalla lista dei 30 convocati per il ritiro di Pinzolo. Ha fatto le sue scelte. Non porto rancore, anzi, mi ha dato la possibilità di rimettermi in gioco, tornare ad esprimermi al meglio ed arrivare in una città come Parma dove mi trovo benissimo e che devo ringraziare“.

Leggi anche –> Guarin: “Il quarto posto sarebbe importante”

Leggi anche –> Cambiasso: “Giocherò ancora, non so se all’Inter”