Fair Play Finanziario Inter, Thohir: "Nessuna probabile sanzione"

A tranquillizzare tutti ci ha pensato direttamente Erick Thohir. L’Inter infatti, come sostenuto dal tycoon, non subirà nessuna probabile sanzione da parte dell’Uefa riguardo le presunte irregolarità sulla questione del Fair Play Finanziario. La notizia, girata nella giornata di ieri, aveva fatto preoccupare non poco l’ambiente nerazzurro, per questo motivo il Presidente è intervenuto direttamente con una secca smentita. Queste le parole di Thohir:

“Non abbiamo ricevuto nessuna segnalazione. Quello di tornare tra i 10 top club del mondo, aumentando le entrate ma rispettando i paletti finanziari è il nostro obiettivo”. L’azione dell’Uefa rientra nelle verifiche di routine che periodicamente vengono effettuate nei confronti delle società che rientrano, dopo un anno o più di assenza, nelle coppe europee. L’Inter avrebbe sforato le rigide norme del Fair Play Finanziario di ben 67 milioni di Euro, nonostante l’Uefa abbia stabilito un limite di 45 milioni.

La presidenza di Thohir è nata con l’obiettivo di riportare salute alle casse nerazzurre. Gli obiettivi di bilancio sono sempre stati al primo posto nell’agenda societaria, anche durante il recente mercato. In caso di sanzioni dunque,nonostante le smentite di Thohir, il programma di risanamento dell’Inter potrebbe valere come attenuante.

Leggi anche-> Fair Play Finanziario, Inter in rosso di 22 milioni di Euro

Leggi anche-> Calciomercato Inter 2014-2015, bilancio in attivo