Fallimento Parma, Manenti: “I bonifici sono arrivati”

“I bonifici sono arrivati, il pagamento è stato eseguito, ma non dobbiamo perdere nulla e vado là apposta per snellire ulteriormente la cosa”, sono queste le parole che il presidente del Parma Giampietro Manenti ha rilasciato agli organi di informazione poco prima di partire per Nova Gorica città slovena dove ha sede la sua società di riferimento, la Mapi Grup. Infatti il termine ultimo per il pagamento di parte delle spettanze stipendiali ai giocatori e per i contributi Irpef scadeva a mezzanotte del 16 febbraio e il bonifico internazionale ci sarebbe stato pochi minuti prima della scadenza.

Per ora i soldi non sono arrivati, ma sono stati fatti vedere ai tesserati i numeri di bonifico che dovrebbero accertare il reale pagamento degli arretrati. Manenti prima di lasciare l’Italia ha poi voluto anche lanciare un messaggio a Tommasi presidente dell’Associazione Italiana Calciatori: “Oggi Tommasi a Collecchio? Sono convinto che i ragazzi non procederanno con la messa in mora, poi, logicamente, può succedere di tutto”. Tutto però non servirà per non scontare cinque punti di penalizzazione in classifica.

Leggi anche: