Ferrero contro Zamparini: “Pensi al suo giardino”

La polemica tra presidenti continua. Il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero è stato vittima in queste settimane di insinuazioni, minacce e provocazioni, lanciate dal numero uno del Palermo Maurizio Zamparini. La motivazione? Il patron rosanero aveva accusato alcuni giorni fa la società blucerchiata, quindi indirettamente Ferrero, di trattare con il capitano della squadra di Iachini Edgar Barreto, in scadenza di contratto a giugno 2015.

L’U.C. Sampdoria e lo stesso Massimo Ferrero hanno voluto chiarire una volta per tutte questa spiacevole situazione, emettendo un comunicato sul sito ufficiale: “Durante la scorsa settimana, Massimo Ferrero e U.C. Sampdoria non hanno volutamente risposto alle continue e ripetute provocazioni e insinuazioni del signor Maurizio Zamparini, presidente dell’U.S. Città di Palermo. La scelta è stata dettata dalla volontà, sempre auspicata fin dall’inizio della stagione sportiva 2014/15, di proporre un calcio con il sorriso, senza inutili polemiche con arbitri o tra club, in giorni già particolarmente difficili per il movimento sportivo italiano e per il campionato in corso.”

La Sampdoria non sta però a guardare e alza i toni: “Tuttavia, davanti a quelle ripetute provocazioni, non si può e non si deve far finta di nulla, soprattutto per rispetto nei confronti dei tanti appassionati tifosi blucerchiati che seguono ogni giorno, con lealtà, le vicende della società e della squadra. E’ per questo motivo che Massimo Ferrero e U.C. Sampdoria invitano il signor Maurizio Zamparini a occuparsi esclusivamente delle vicende riguardanti l’U.S. Città di Palermo e ribadiscono di essersi sempre e comunque comportati nel massimo rispetto delle regole, della lealtà sportiva e dei rapporti anche personali.”

Vengono infine riportate le esatte parole del numero uno blucerchiato, il quale spera così di chiudere definitivamente la questione: “Ho sempre portato rispetto a un veterano del calcio – sottolinea il presidente Ferrero -, invece lui ha pensato tanto a me e ha parlato troppo di me. Ho già tanti amori e non ho bisogno delle sue attenzioni: lo invito a occuparsi del suo giardino.”

Leggi anche: