Feyenoord-Roma, ordine pubblico a rischio in Olanda?

Dopo i disordini avvenuti nel centro di Roma, in occasione della gara di andata dell’Europa League, si temono vendette da parte degli ultrà romanisti in trasferta a Rotterdam. Per questo motivo, il Viminale collabora costantemente con la polizia olandese per evitare ulteriori problemi. Secondo indiscrezioni sarebbero 2.400 i tifosi giallorossi in terra olandese. La gara di giovedì sera, sarà comunque di competenza della polizia olandese ma, potrebbe vedere impegnare anche le autorità italiane, come protezione ai tanti tifosi ospiti attesi allo stadio “De Kuip”.

Sarà fondamentale evitare che, i tifosi romanisti fermati dalla polizia durante il tentativo di vendicarsi dagli ultrà avversari, non vogliano trasformare il fallito assalto in una voglia di rivincita nella città di Rotterdam. Altre preoccupazioni arrivano dal fatto che i supporter della Roma arrivino in terra ospite sprovvisti di biglietto. La società giallorossa raccomanda tutti ad astenersi dall’ acquistare tagliandi in canali diversi da quelli ufficiali. Inoltre consiglia tutti di non recarsi a Rotterdam per la partita se non si è in possesso di biglietto d’ingresso allo Stadio.

Secondo fonti del Viminale la situazione sarebbe molto delicata, sulla base di informazioni fra la polizia olandese, sarà direttamente il Viminale ad avere l’ ultima parola sul grado di rischio del match tra Feyenoord e Roma, e sull’invio di polizia italiana a supporto dei giallorossi.

Leggi anche: