Filippo Inzaghi punta su Cristante: Essien verso l'addio dopo il Mondiale

Non ci sono più dubbi ormai sul prossimo allenatore del Milan che sarà Filippo Inzaghi, l’ex goleador simbolo della squadra vincente nella gestione Ancelotti. Per Superpippo però potrebbe essere già finito il tempo dei festeggiamenti, poiché c’è una stagione da programmare nella maniera migliore possibile, anche considerando il fallimento del campionato che da qualche settimana si è chiuso.

Addio a Clarence Seedorf, ma con Pippo Inzaghi la linea da seguire è chiara: oltre ai campioni che necessariamente dovranno far parte della rosa rossonera, non verrà perso di vista il mirino sui tanti giovani della Primavera, con cui l’allenatore nello scorso febbraio portò a casa il Torneo di Viareggio. Tanti nomi che potrebbero far parte della prima squadra dell’anno prossimo, ma uno spicca in particolar modo: Bryan Cristante potrebbe diventare il nuovo gioiello del Milan nella prossima stagione, avendo la possibilità di esplodere con Inzaghi che stravede per lui.

Già nella Primavera era un titolare inamovibile, salvo poi da novembre 2013 entrare a far parte stabilmente della rosa della prima squadra. Accantonato da Seedorf, Cristante potrebbe rilanciarsi nella prossima stagione e magari avere continuità di impiego in campionato: la conferma sempre più vicina del giovane talento però allontana dal Milan Michael Essien, centrocampista giunto in Italia a gennaio e che sembra un parente lontano del roccioso mediano visto a Lione e al Chelsea. L’addio è dietro l’angolo e ne è consapevole anche il calciatore che dopo il Mondiale col Ghana dovrà trovarsi una sistemazione.

Leggi anche: