Fiorentina-Juventus: ultima chance per Motta?

Da sicuro partente a possibile titolare domenica nella supersfida contro la Fiorentina: strano il destino di Marco Motta.
Per la trasferta di Firenze la Juventus è infatti in piena emergenza sul settore destro: Lichtsteiner è ancora alle prese col fastidio muscolare che l’ ha costretto a saltare la convocazione in Nazionale e Conte non ne vuole forzare il recupero in vista della trasferta di Madrid.
Isla è uscito malconcio (lesione muscolare alla coscia sinistra) dal match Colombia–Cile e Pepe ha da poco ricominciato a correre.

Mauricio Isla

Buone notizie arrivano da Caceres fermo però da più di un mese e con tutta probabilità a Firenze dovrebbe accomodarsi in panchina. Le uniche alternative sull’out destro rimangono pertanto Padoin e Motta. Questa epidemia di infortuni dovrebbe promuovere di nuovo tra gli 11 titolari Padoin ma, vista la prestazione tutt’altro che esaltante dell’ex Atalanta contro il Milan, Conte starebbe pensando di rilanciare dal primo minuto proprio Marco Motta.

Il terzino destro, reduce da due esperienze con più ombre che luci con Catania e Bologna, quest’estate era rientrato a Torino pronto per essere ceduto a titolo definitivo. L’assenza di acquirenti e il mancato arrivo di un altro esterno però, fecero si che Conte gli desse un’altra possibilità e difatti, nelle amichevoli precampionato, giocò spesso titolare. L’esclusione dalla lista Champions sembrava essere il preludio alla fine definitiva della sua esperienza alla Juve ma, complici i fattori sopracitati, contro la Fiorentina potrebbe arrivare un’altra chance per Motta, forse l’ultima. Nel caso dovesse giocare, speriamo non la butti al vento.

 

Leggi anche–> Llorente in prestito all’Arsenal?
Leggi anche–> Abate a parametro zero?