Fiorentina-Juventus: Vidal potrebbe andare in panchina

Mister ho perso l’aereo, in realtà il titolo del film non è proprio così e il personaggio non è un calciatore pagato molto bene. Arturo Vidal è tornato dal Cile, dove era impegnato con la sua Nazionale, in ritardo. Il cileno si è giustificato dicendo che l’aereo che doveva atterrare a Torino ha fatto ritardo ma l’allenatore della Juventus non ne ha voluto sapere e come punizione potrebbe esserci l’esclusione dalla formazione titolare per la partita di Domenica. Una punizione giusta o un capriccio che potrebbe costare caro a Conte? E’ questo il dilemma che si presenterà per tutto il week-end. Il centrocampista cileno ha presentato tutta la documentazione relativa al ritardo dell’aereo ma è anche vero che avrebbe potuto anticiparsi, prendere l’aereo prima e arrivare in orario a Torino per svolgere regolarmente l’allenamento fissato dal tecnico.

VIDAL

Conte ne ha fatto una questione morale, Vidal ha trasgredito quello che è il suo dovere e quindi deve essere punito. La squadra bianconera però si presenta alla vigilia della sfida con la Fiorentina già martoriata dagli infortuni, infatti in attacco dopo Vucinic si è infortunato anche Quagliarella e a centrocampo Conte butterà nella mischia Motta visto l’infortunio di Lichtsteiner. L’assenza di Vidal potrebbe rivelarsi ancora più significativa per la partita visto che il cileno è un pilastro del centrocampo e la sua assenza potrebbe gravare sul risultato finale. Conte ha dalla sua parte la società ma i tifosi vogliono dal primo minuto il cileno visto l’importanza della partita.

TUTTO su Fiorentina-Juventus

Leggi anche –> L’Avversario della Juventus: la Fiorentina di Vincenzo Montella

Leggi anche –> Fiorentina-Juventus, tutte le quote scommesse della partita