Francesco Acerbi: "Sono cambiato, al Milan adesso non avrei fallito"

Francesco Acerbi sta vivendo, finalmente, un buon periodo. Sconfitto il tumore e tornato sui campi di calcio indossando la maglia del Sassuolo, squadra nella quale milita dal 2013 e che non lo ha mai lasciato solo, il difensore è riuscito anche a regalarsi un gol nel match disputato contro il Parma e ha ritrovato la giusta carica. Tutto è tornato alla normalità, ma Acerbi non dimentica il suo trascorso al Milan e, intervistato da La Gazzetta dello Sport, torna a parlare del suo periodo in rossonero e dell’occasione sprecata.

“Sono cambiato e con questa testa al Milan non avrei fallito”. Sono piccoli cambiamenti quelli di cui parla Acerbi, ma che nella vita di un calciatore aiutano a migliorare le proprie prestazioni sul campo: “Adesso conduco una vita molto più regolare. Resto spesso a casa, cucino da solo e sono già a tavola alle 19.30”. Poche uscite e molto relax: “Guardo un po’ la tv e spesso mi addormento alle 21.00”.

Leggi anche: