Gigi Simoni su Vidic: "E' un campione, deve dare di più"

Vidic è un grande campione, deve dare di più”. Parole di Gigi Simoni, ex tecnico dell’Inter che oggi si è concesso un’intervista al Corriere dello Sport per parlare dei nerazzurri e in particolare dell’avvio di stagione di Nemanja Vidic“Credo che Vidic sia un calciatore di grande valore” – ha commentato Simoni – “ma è sotto gli occhi di tutti che finora abbia commesso errori pesanti, non da lui”. Secondo l’ex tecnico nerazzurro i motivi che hanno portato alle disattenzioni del difensore possono essere vari. Ha influito sicuramente il passaggio dal campionato inglese, in cui ha giocato per tanti anni, alla Serie A e Simoni sottolinea le differenze tattiche e soprattutto fisiche delle due leghe: “Ma Vidic non è un ragazzino e ha una notevole esperienza a livello internazionale. Deve adattarsi in fretta”. A questo bisogna aggiungere il suo riadattamento in una difesa a tre: “Dopo tanti anni con la difesa a quattro, memorizzare velocemente i nuovi movimenti non è facile”.

Chissà se quello di Vidic non sia solo un problema psicologico. In quel caso l’arma vincente secondo Simoni è il gol. Il difensore nerazzurro ha sfiorato la prima rete con l’Inter in più di un’occasione, grazie alle sue straordinarie doti nel gioco aereo. Simoni è certo che il gol arriverà presto e potrebbe scacciare via tutti i timori che tormentano il serbo.

vidic inter

Difficile dire per Simoni quando potremo rivedere il Vidic di sempre, la colonna portante del Manchester United, ma l’attuale presidente della Cremonese ha fiducia nella capacità del serbo: “Considero Vidic l’acquisto più importante del mercato dell’Inter e non metto in dubbio il suo valore per un paio di prestazioni sottotono”. E quando gli chiedono se nella sua Inter avesse voluto uno come Vidic, Simoni risponde senza dubbi: “Scherzate? Uno come lui farebbe comodo a qualsiasi allenatore. Avrei preferito il difensore visto nel Manchester ma sono convinto che tornerà ad alti livelli perchè è un campione.

Leggi anche -> Mazzarri: “La squadra ha capito gli errori col Cagliari”