Giocatori italiani nel Milan: il rossonero torna "Made in Italy"

Tanti colpi di mercato per il Milan durante questa sessione di calciomercato in cui certamente la squadra è stata rinforzata, seppur possa mancare ancora qualcosa in difesa. Niang, Torres, Saponara hanno lasciato i rossoneri, in compenso sono arrivati Cerci, Suso, Bocchetti e Destro, e non è da escludere che qualcos’altro venga fatto nei prossimi giorni.

Non può non balzare agli occhi l’italianità di questo Milan, versione-Inzaghi. I rossoneri lasciano partire due calciatori straniera, e acquistano ben tre elementi che tra l’altro sono nel giro della Nazionale (Bocchetti da qualche tempo non viene convocato in azzurro, ma il rientro in Italia potrebbe regalargli una nuova convocazione). Torna dunque a parlare italiano il Milan, dopo anni in cui c’è stato lo strapotere di calciatori di varie nazionalità, dagli olandesi ai brasiliani, passando per il “mix” delle ultime tre stagioni.

Con questo piccolo dettaglio, il nuovo Milan “Made in Italy” è pronto a tornare grande e per farlo vuole puntare sullo spirito italiano dei nuovi acquisti. Inoltre non è da escludere che possa arrivare un altro colpo low-cost come Daniele Baselli dell’Atalanta, altro elemento di prospettiva per la Nazionale italiana.

Leggi anche: