Giocatori Milan, Kakà: unica luce di una squadra senza identità

L’unico barlume di luce in questo Milan sempre più allo sbaraglio è Ricardo Kakà, autore del goal di ieri sera a San Siro col quale ha siglato il traguardo delle 200 presenze in A con la maglia rossonera, e vicino a siglare il suo 100 goal con il Milan. E’ dal numero 22 brasiliano che partono i pochi timidi tentativi di costruzione di gioco della squadra. E’ l’anima del centrocampo, un leader ritrovato che ieri sera ha onorato la fascia da capitano e che sta riportando al Milan una disciplina che manca da troppo tempo. Il suo tocco si vede, il Milan si accende per le sue verticalizzazioni, per il suo pressing continuo, per le sue idee, per il goal che ieri sera è arrivato grazie anche alla complicità di De Jong, valido compagno a centrocampo.

Ma la rete messa a segno non è bastata a regalare la tanto agognata vittoria a compagni e tifosi. E le sue prestazioni positive non sono bastate per evitare una pioggia di fischi e forti contestazioni a San Siro. E’ chiaro che intorno a Kakà non esista un’idea di gioco, ieri sera doveva essere la partita della svolta, si doveva soltanto vincere e invece siamo ancora qui a raccontare l’ennesimo passo falso e a cercare di trovare un colpevole di questa disfatta.

Kakà Udinese ‘Un pezzo di vecchio Milan che resiste anche alla contestazione più feroce’ così lo ha descritto la Gazzetta dello Sport nell’edizione odierna e che in pagella gli da un 7 pieno.

L’atteggiamento di Kakà deve essere l’esempio a cui ispirarsi per uscire da questa empasse, per uscire dal buio bisogna ispirarsi alla sua grinta e soprattutto al suo carattere. Ieri sera ha fatto di tutto per dare la scossa giusta e riaccendere la squadra, ci ha messo anche la faccia con i tifosi infuriati fuori da San Siro. Ma lui da solo non può bastare per ritrovare la retta via. Ci vuole uno sforzo corale e la cattiveria deve venire fuori, soprattutto davanti alla porta dove ieri sera, ancora volta, ha regnato l’anonimato.

Leggi anche -> Napoli-Parma: Mirante palleggia con… (Video)

Leggi anche -> Milan, Capello attacca: “Balotelli? E’ l’atteggiamento il problema…”

Leggi anche -> Milan, la delusione di mister Allegri