Giovani Inter: 4 nerazzurri tra i migliori Under 20 in Serie A

Negli ultimi anni, vista anche la crisi economica che domina il calcio e soprattutto il Paese, le società italiane hanno deciso di puntare sui giovani. La tendenza, in generale, è di acquistare un buon prospetto, farlo crescere e renderlo un patrimonio per il club. Difficilmente in Italia vedremo un Presidente fare ciò che ha fatto Florentino Perez per Gareth Bale e, sinceramente, credo che nessun tifoso se l’aspetti perché onestamente si parla di cifre folli ed eccessive.

Il Sole 24 ore, in edicola quest’oggi, riporta una lista dei migliori talenti under 20 che giocano in serie A. La classifica, comandata dallo juventino Paul Pogba, è piuttosto confortante per i tifosi nerazzurri; vediamola:

1- Paul Pogba
2- Domenico Berardi
3- Juan Iturbe
4- Diego Laxalt
5- Mauro Icardi
6- Eddy Onazi
7- Mateo Kovacic
8- Francesco Bardi
9- Ryder Matos
10- Luca Antei

Ben quattro giocatori nerazzurri o, comunque, di proprietà della squadra milanese. Analizziamoli meglio per capire chi sono.

Diego Laxalt: uruguayano nato il 7 febbraio 1993, centrocampista con ottime doti atletiche ma anche abile ad inserirsi negli spazi è arrivato all’Inter quest’estate dal Defensor Sporting per 2.3 milioni di euro ed è stato ceduto in prestito al Bologna nell’ambito dell’affare Taider. Ha esordito in serie A nella partita contro il Milan, mettendo a segno due reti, e da allora non è più uscito dalla formazione titolare. Fino ad ora ha giocato 8 gare per un totale di 591 minuti e si è guadagnato la fiducia di tutto l’ambiente, tant’è che Stefano Pioli ha recentemente dichiarato: “Difficile rinunciare ad un giocatore del dinamismo di Laxalt”.

Diego LaxaltMauro Icardi: tra i quattro ragazzi della lista è probabilmente quello che ha meno bisogno di presentazioni. Argentino, classe ’93, è cresciuto nella cantera del Barcellona e si è fatto notare in serie A la scorsa stagione vestendo la maglia della Sampdoria. Con i blucerchiati ha collezionato 33 presenze e 10 goal. In estate è stato acquistato dall’Inter per una cifra che si aggira intorno ai 12 milioni. In questa stagione ha giocato 6 partite, quasi sempre subentrando, e fatto due goal. Il più importante è senza dubbio quello che ha messo a segno contro la Juventus. Attualmente si è operato per curare la sindrome pubalgica che lo affliggeva e che non gli permetteva di allenarsi con regolarità. In questa stagione, inoltre, è stato convocato dalla nazionale argentina guidata da Sabella.

Mateo Kovacic: nato il 6 Maggio 1994 è uno dei giocatori più giovani di tutta la serie A. Arrivato all’Inter nella sessione invernale di mercato si è subito messo in mostra per una qualità fuori dal comune ed una calma che lo fa sembrare un veterano. Lo scorso anno, quando tutto era buio, le sue accelerazioni palla al piede riaccendevano le luci a San Siro. Quest’anno, causa anche un infortunio muscolare durante la preparazione estiva, sta facendo fatica a ritagliarsi il suo spazio, lo spazio che merita. Fa parte in pianta stabile della nazionale maggiore croata e, di tanto in tanto, si aggrega anche ai suoi pari età.

Francesco Bardi: il più vecchio dei quatto, è nato il 18 gennaio 1992. Ottimo portiere, dotato di grandi riflessi ed istinto ma, soprattutto, di personalità. Quest’anno difende i pali del Livorno, la squadra della sua città natale, e si sta confermando ad altissimi livelli inoltre è già al terzo campionato tra i professionisti avendo disputato due stagioni in serie B. E’ stato un pilastro dell’Italia under 21, con cui si è piazzato al secondo posto nel campionato Europeo.

Leggi anche -> L’Inter dei giovani: Come potrebbe essere l’11 titolare del futuro

Leggi anche -> Notizie Inter: Campagnaro non parte con l’Argentina

Leggi anche–> Kovacic via a gennaio? L’agente smentisce