Giovani Inter, Andy Polo: "Emozionato per la convocazione contro il Chievo"

Andy Polo, giovane attaccante peruviano acquistato nella scorsa sessione invernale di mercato dalla Primavera dell’Inter, dopo la soddifazione della prima convocazione in serie A nell’ultima gara di campionato a Verona contro il Chievo e in precedenza il gol realizzato con la maglia della Primavera nel derby contro il Milan, ha parlato dei suoi obiettivi e dei suoi desideri con la maglia nerazzurra in un intervista rilasciata al portale Depor.pe, sito sportivo peruviano che si occupa di calcio.

La giovane ala destra classe ’94, che all’occorrenza può fare anche la punta centrale, ha parlato così del suo impatto col mondo del Biscione: “Penso di aver fatto bene anche perché i compagni mi hanno accolto alla grande. È stata un’emozione quando sono stato chiamato nei convocati per l’ultima partita di Serie A contro il Chievo. La cosa importante è che ho giocato spesso con la maglia della Primavera e mi sono sentito a mio agio”.

Il suo impatto felice con la Milano nerazzurra è stato possibile, secondo le parole del giovane, grazie ad una buona condizione fisica: “Fortunatamente ero in una buona condizione fisica perché venivo dal pre campionato con il San Martin. Poi ho imparato in fretta la lingua”.

Sulle speranze di poter esordire anche con la nazionale maggiore del Perù questo il suo pensiero:Lavoro per fare bene all’estero e come conseguenza guadagnarmi la chiamata della nazionale. Io continuo a fare il mio lavoro e se arriva la chiamata ben venga”.

Il presidente dell’Inter Erick Thohir, interessato da quando si è insediato all’Inter di costruire una squadra forte e piena di giovani talenti, dovrà tenere sott’occhio Andy Polo, 20enne attaccante che con le direttive giuste e un pizzico di fortuna potrebbe ritagliarsi un ruolo importante nell’Inter del futuro, come si evince anche dalla convocazione di Mazzarri nell’ultima gara esterna contro il Chievo.

Leggi anche -> Giovani Inter, Andy Polo: “Essere arrivato qui è un onore”

Leggi anche -> Polo: “Voglio fare grandi cose con questa maglia”