Giovinco al Toronto, l'agente: "Nella Juve voleva giocare di più"

Sebastian Giovinco da ieri è ufficialmente un calciatore del Toronto. La “formica atomica” andrà via dalla Juventus non in questa sessione di mercato ma bensì in quella estiva, quando si svincolerà a parametro zero. Giovinco sarà dunque ancora a diposizione in questi sei mesi poi farà una nuova esperienza calcistica e di vita in Canada, con un contratto da vero top-player (per lui ben 8 milioni di euro all’anno, più di De Rossi, Balotelli, Totti, Buffon e Pirlo, gli italiani più pagati).

Oggi è tornato su questa cessione il suo agente Andrea D’Amico, come riporta il sito tuttojuve. “Sono molto soddisfatto. E’ stato tutto molto bello perché ho inventato questa trattativa io da zero“, commenta l’agente. Sia con mister Conte (da lui voluto fortemente), sia con Allegri, Giovinco ha trovato poco spazio con il club bianconero e da qui la decisione di cambiare squadra. Lo stesso D’Amico ammette: “Ovviamente sperava di giocare di più in bianconero, ma ognuno fa le sue scelte“.

L’agente del giocatore parla anche del comportamento del club di Corso Galileo Ferraris verso Giovinco: “Non mi aspettavo un atteggiamento diverso.” Infine, sia D’Amico che il giocatore, sperano in una convocazione in Nazionale: ” Spera di ritrovare la maglia della Nazionale? Perché no?”.

Leggi anche