Giudice Sportivo, Juventus multata per gli striscioni contro Superga

25 mila euro: è questa l’ennesima sanzione inflitta dal giudice Tosel alla Juventus. I protagonisti sono stati nuovamente loro, i tifosi bianconeri, colpevoli di aver esposto striscioni infamanti riferiti alla tragedia di Superga, il grave incidente che nel lontano 1949 coinvolse l’aereo su cui viaggiava l’intera squadra del Torino di ritorno dal Portogallo dopo un’amichevole disputata contro il Benfica.

Lo striscione recitante “Quando volo, penso al Toro” che i tifosi della Juventus hanno mostrato domenica sera allo Juventus Stadium in occasione del derby, al quale si è aggiunta poi l’immagine di un aereo esposta dal secondo anello della curva sud, è costata cara alla società bianconera che si troverà costretta a dover pagare una pesante sanzione a causa dell’ennessimo errore dei propri tifosi dal quale Agnelli ha immediatamente preso le distanze.

Dopo la chiusura delle curve per due turni a causa dei cori di discriminazione territoriale e le migliaia di euro sborsate dalla società per risarcire i danni morali provocati dai tifosi, il presidente bianconero ha condannato pesantemente non solo gli striscioni in questione, ma anche qualsiasi forma di coro e discriminazione verso fatti e società altrui.