Gol Salernitana-Foggia 2-2 Video Highlights e Sintesi (Lega Pro 2014-15)

Calcionow vi propone i videogol e gli highlights di Salernitana-Foggia. La Salernitana scende in campo con Gori, Lanzaro, Colombo, Trevisan, Bocchetti, Bovo, Moro, Favasuli, Nalini, Calil e Gabionetta. Risponde il Foggia con Narciso, Bencivenga, Potenza, Gigliotti, Agostinone, Agnelli, Quinto, Minotti, Cavallaro, Iemmello e Sarno.

Una Salernitana spenta per 37 minuti della prima frazione regala il primo tempo ad un Foggia volenteroso e ben messo in campo. Menichini non schiera né PestrinNegro che nei giorni precedenti sembravano esser della gara. I granata entrano in campo addormentati e il Foggia fa la partita tenendo i granata nella loro metà campo.

Al 24esimo minuto la Salernitana perde il portiere Gori dopo uno scontro in area. Subentra Russo che dopo pochi minuti salva il risultato con una doppia parata da pochi metri su Cavallaro. Ma il gol è solo rimandato e arriva al 37minuto sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla trequarti battuto da Sarno, dove la difesa granata lascia libero Iemmello (l’uomo più pericoloso dei pugliesi) che di testa porta in vantaggio i suoi.

A quel punto la Salernitana si sveglia e si rende pericolosa in un paio di occasioni senza però riuscire a pareggiare. Finisce 0-1 il primo tempo e viene da chiedersi come mai i granata sono scesi in campo solo dopo aver subito il gol.

Nel secondo tempo i granata partono all’attacco e Moro al secondo minuto ci prova da fuori ma non trova la porta. E’ un’altra Salernitana che attacca e man mano che passano i minuti il forcing dei granata sale d’intensità. I granata ci credono e a tratti giocano un buon calcio. Il pareggio arriva al 15esimo con Favasuli che raccoglie un pallone ribattuto all’altezza del calcio di rigore e la piazza all’incrocio dei pali.

1-1 e la Salernitana vuole vincerla. Gli uomini di Menichini non mostrano quella fluidità di manovra che li ha contraddistinti per buona parte di questo campionato, ma quando superano palla al piede la trequarti sono pericolosi. E così alla mezzora un tiro cross di Nalini trova il nuovo entrato Mendicino solo all’altezza della linea dell’area piccola e Mendicino non sbaglia. I foggiani protestano per un fuorigioco che a rivedere le immagini sembra esserci.

Il Foggia non ci sta, alza il baricentro e reagisce. Prima con Minotti che centra il palo a porta vuota e due minuti dopo trova il pareggio col solito Iemmello che con un diagonale trafigge Russo. Con tutto il rispetto per l’attaccante foggiano c’è da dire che stasera i granata in un paio di circostanze hanno difeso malissimo. Ancora Iemmello non sfrutta al meglio un contropiede e cincischia in area. Nei minuti finali è invece la Salernitana a rischiare di passare in vantaggio. Prima con un tiro di Calil parato da Narciso e poi con Mendicino che dal limite dell’area trova il portiere foggiano. Nel recupero il Foggia rimane in 10 ma non c’è più tempo. Finisce 2-2. Pareggio giusto e il rimpianto per la Salernitana sono quei 37minuti del primo tempo non giocati.

SALERNITANA-FOGGIA 2-2: GLI HIGHLIGHTS

LEGA PRO GIRONE C: RISULTATI E CLASSIFICA (26a GIORNATA)