Gol Salernitana-Martina 1-0 Video Highlights e Sintesi (Lega Pro 2014-2015)

Partiamo dalla fine, Calil segna da fuori dopo aver superato due avversari un gol fantascientifico e i granata vincono. Se non ci fosse stata questa prodezza parleremmo di 10 palle gol limpide, due traverse, due enormi calci di rigore negati ai granata e un arbitro pessimo. La Salernitana torna all’Arechi dopo le due ultime partite che sono costate ai granata la testa della classifica. I granata tornano con il nuovo acquisto Moro dal primo minuto e nella formazione titolare si rivedono anche Nalini e Mendicino. Il Martina è in un ottimo momento di forma nonostante la sconfitta di domenica a Reggio Calabria e viene all’Arechi per giocarsela.

La Salernitana scende in campo con: Gori, Colombo, Lanzaro, Tuia, Bocchetti, Moro, Favasuli, Nalini, Calil, Mendicino, Gabionetta. Risponde il Martina con: Bieve, Kalombo, Samniok, Fabiano, Memolla, Arcidiacono, De Lucia, De Risio, Tomi, Diop e Leto. Pronti via e i granata dopo 10 minuti perdono Tuia per infortunio, sostituito da Bianchi. La Salernitana  mantiene l’iniziativa ed è più volte pericolosa con un Nalini tornato quello di prima. Il calciatore granata si rende pericoloso prima al 17esimo. Passano 4 minuti e l’ala granata viene atterrata in area di rigore in maniera piuttosto palese, ma l’arbitro incredibilmente non concede il calcio di rigore.

E’ il primo tempo di Nalini e al 27esimo la palla su un suo colpo di testa si stampa sulla traversa. Passa un minuto e si fa vedere Gabionetta con un tiro da fuori. Il Martina subisce anche perché il nuovo acquisto Moro da equilibrio a centrocampo e i granata si propongono bene. Anche Favasuli fa una grande prima frazione. Quando i pugliesi ripartono sono pericolosi, e Arcidiacono è una vera e propria spina nel fianco. Tuttavia il primo tiro in porta degli ospiti arriva solo al 35esimo con Tomi, ma nulla di fatto. Finisce il primo tempo 0-0.

Nel secondo tempo la Salernitana gioca col coltello fra i denti e riassumere in poche righe quello che è successo è impossibile. Due gol sbagliati da Calil, una traversa di Bovo tre miracoli di Bieve. In mezzo mettiamoci anche due o tre ripartenze pericolosissime del Martina Franca. Ma quello che ha dell’incredibile è il rigore negato a Mendicino. Palla filtrante per Mendicino che riceve spalle alla porta si libera ed è davanti a Bieve a meno di dieci metri. Il difensore lo trattiene ma Mendicino anziché tuffarsi prova a divincolarsi. A quel punto il difensore del Martina ci mostra un placaggio da football americano, ma l’arbitro concede il calcio d’angolo. Incredibile!

Al novantesimo la rabbia diventa gioia, Calil che aveva sbagliato due gol incredibili prende una palla sulla sinistra, si libera e fa partire un bolide di destro da fuori area che s’insacca all’angolino. L’Arechi viene giù. Il Martina si getta in avanti e Gori è costretto a due difficili interventi. La Salernitana vince una partita che sembrava stregata.

SALERNITANA-MARTINA 1-0: GLI HIGHLIGHTS

LEGA PRO GIRONE C: RISULTATI E CLASSIFICA (21a GIORNATA)