Hellas Verona-Milan 1-3, Inzaghi: "Una vittoria importantissima"

Il Milan sconfigge 3-1 il Verona al Bentegodi e conquista altri 3 punti fondamentali per la classifica che lo proiettano tra i primissimi posti. Intervistato ai microfoni di Sportmediaset, Pippo Inzaghi si è detto molto soddisfatto della prestazione della squadra che, su un campo ostico come quello di Verona, è riuscita ad ottenere una vittoria importantissima per il morale e per la classifica: “Sono contento della prestazione dei ragazzi, abbiamo fatto una grande partita e ottenuto una bellissima vittoria su un campo difficile e ostico per noi come il Bentegodi. Abbiamo fatto delle ottime giocate, la squadre si è mossa bene, sono scesi in campo con determinazione e spirito di squadra e hanno fatto tutto ciò che gli avevo chiesto”.

Nonostante l’importante vittoria però, il Milan ha dimostrato ancora qualche deficit in difesa concedendo troppe palle gol agli avversari e rischiando di farli rientrare in partita. Inzaghi analizza questo aspetto e ammette che, pur essendo sulla giusta strada ed essendoci stati dei miglioramenti, nella fase difensiva c’è ancora molto da migliorare: “Negli ultimi 10 minuti abbiamo concesso qualche palla gol di troppo al Verona. Dobbiamo ancora migliorare in fase difensiva. Spesso ci sbilanciamo in avanti lasciando qualche spazio di troppo dietro; questo aspetto da una parte mi piace perché vuol dire che la squadra ha sempre voglia di segnare e non si accontenta mai, dall’altra parte però, ci crea qualche pericolo di troppo in difesa e dobbiamo migliorare sopratutto nella gestione della palla in fase d’interdizione. Oggi, però, mi è piaciuto sopratutto il sacrifico, in fase di ripiegamento, degli attaccanti ed è una cosa che mi soddisfa molto e mi fa ben sperare”.

Infine si è soffermato sulla prestazione di El Shaarawy ritenendosi abbastanza soddisfatto del contributo dato alla squadra e di quanto dimostrato in campo minimizzando sullo sfogo del Faraone al momento della sostituzione. “Stephan è un ragazzo importantissimo per noi. Tutti conosciamo le sue qualità ha solo bisogno di trovare serenità e continuità. Oggi l’ho preferito dal primo minuto al posto di Menez e devo dire che ha sfoderato la prestazione che io mi aspettavo da lui. Arrabbiato per la sostituzione? No, era solo dispiaciuto per non essere riuscito a segnare, ci teneva tanto a condire la sua prestazione con una rete, ma deve stare tranquillo prima o poi arriverà anche il gol”.

Leggi anche: