I 5 gol più belli di Kakà: la classifica dell'ex Milan (Video)

Sempre all’interno dell‘intervista al Daily Mail, Ricardo Kakà ha stilato la classifica dei suoi cinque gol più belli segnati in carriera. Tra questi ce ne sono due segnati con la maglia rossonera e due con la nazionale brasiliana quando ancora militava tra le file del Milan.

Al quinto posto Kakà piazza quello che per ora è il suo unico gol messo a segno con gli Orlando City, squadra dove statunitense dove milita attualmente. Si tratta di una punizione segnata nei minuti finali della sfida contro gli esordienti del New York City nella Major League Soccer. Non essendo un gol di pregevole fattura, la punizione sbatte contro la barriera e rimbalza in rete prendendo il portiere di sorpresa, Kakà lo inserisce comunque nella top five proprio perché si tratta del suo primo gol nella principale competizione statunitense.

Al quarto posto un gol che i tifosi rossoneri ricorderanno con piacere, quel coast to coast a San Siro contro il Fenerbahce nel 2005, dove l’ex 22 milanista scartò quattro avversari partendo da metà campo e spiazzò il portiere mettendo così a segno una doppietta, il tutto quando mancavano 5 minuti più recupero alla fine del match. Fu il gol del 2 a 1 e la partita si concluse 3 a 1 col terzo gol segnato da Shevchenko.

Al terzo posto un altro gol datato 2005, siamo questa volta con la Nazionale del Brasile in Confederation Cup. Il gol è quello segnato contro l’Argentina nella finale stravinta dai verdeoro per 4-1. E’ il quindicesimo del primo tempo, i brasiliani stanno già conducendo la partita da cinque minuti grazie a un gol di Adriano, Kakà riceve palla da Robinho poco fuori dall’area di rigore, si gira tra due avversari e lascia partire un destro imparabile. Quella sarà poi l’unica rete segnata da Kakà in quella competizione.

Al secondo posto rimaniamo con la nazionale. Non poteva non citare un altro famoso coast to coast, non servono troppe parole per descriverlo. L’avversario è sempre l’Argentina, un anno dopo, questa volta si tratta di un’amichevole. Kakà, maglia numero 19 sulle spalle, prende palla dal suo centrocampo e parte inseguito inutilmente da un certo Lionel Messi il quale capisce subito che non è giornata e dopo pochi metri, molla la presa e lascia che il brasiliano abbia il suo momento di gloria. Bevutosi altri due avversari non gli resta che depositare il pallone in rete alle spalle del portiere.

Al primo posto un altro indimenticabile gol in rossonero. Forse davvero il più bel gol di tutta la carriera di Kakà. La stagione è quella che culminerà con la vittoria della Champions League ad Atene. Si tratta del secondo gol segnato all’Old Trafford contro il Manchester United, quando Kakà era veramente il numero uno al mondo come poi sancito dalla vittoria del Pallone d’Oro quello stesso anno. Un gol che resterà per sempre nella memoria di ogni tifoso milanista, quando Kakà si beffò di tre avversari con finte e sombreri, partendo da sinistra, accentrandosi e andando a segno. Si dice che ancora adesso sia i giocatori che i tifosi dello United se lo sognino la notte.

Leggi anche: