Igiene dei denti: cosa mangiare per non avere problemi

Ormai è risaputo che cibi dolci e zuccherini, sebbene siano molto appetitosi al palato, sono anche alimenti che contribuiscono non poco alla formazione delle carie e all’accumulo di placca tra denti e gengive. 

DAL NOSTRO NETWORK

    No feed items found.


Ciò che molti non sanno, invece, è che, oltre ai cibi nocivi per i nostri denti, ne esistono altrettanti di uguale bontà in grado di sortire un effetto decisamente benefico su denti e gengive. Dunque, scopriamo insieme quali sono questi cibi che aiutano a combattere la placca tra i denti e la formazione di carie.

Latticini ricchi di calcio

Il latte e i suoi derivati sono dei grandi amici del sorriso. La loro composizione ricca di calcio, li rende perfetti per mantenere la dentatura sana e brillante; infatti, anche i denti sono costituiti per la maggior parte di questo minerale, e il consumo di latticini non fa altro che rafforzarli nella struttura.
Un’accortezza da avere nei riguardi di questi prodotti, comunque, è quella di lavarsi sempre i denti dopo averli consumati perché, sebbene siano ricchi di calcio, essi contengono anche il lattosio, uno zucchero che aumenta la flora batterica all’interno della nostra bocca. 

Verdure a foglia larga e frutta

Nell’elenco degli alimenti che hanno un effetto benefico sui nostri denti, ci sono anche le verdure a foglia larga. Queste, infatti, incentivano la detersione della nostra dentatura, dal momento che, in particolar modo spinaci, bieta e insalata, stimolano la salivazione che è indispensabile per mantenere alta la pulizia della bocca.

In aggiunta alle verdure a foglia larga, anche la frutta entra nell’insieme degli alimenti che sostengono il benessere dei nostri denti. È il caso, soprattutto, della mela che, come frutta croccante e ricca di fibre, ha lo stesso ruolo della verdura, cioè quello di sostenere la produzione di saliva.
Anche i frutti di bosco, comunque, rivestono un ruolo importante. Questi frutti, infatti, sono da soli in grado di ridurre gli accumuli di placca dell’80%, grazie alla loro funzione antibatterica

Inoltre, anche ciliegie e pomodori fanno bene alla salute dei denti: contengono il fluoro, che rafforza lo smalto dentario. Allo stesso modo, carote e sedano, oltre a rappresentare uno snack sano e dimagrante, hanno proprietà idratanti e sono in grado di eliminare i residui di placca. 

Proteine, carboidrati e vino

Per quanto riguarda le proteine, queste sono fondamentali per la salute delle strutture dentarie. carne bianca, pesce e legumi contengono ferro e magnesio, elementi utili sia per i denti che per le gengive. 

Invece, i carboidrati amici dei nostri denti sono quelli integrali, perché richiedono una masticazione più lunga rispetto a quella necessaria per i prodotti raffinati. Inoltre, pane e pasta bianche aumentano i depositi di tartaro. Infine, anche il vino rosso può contribuire al mantenimento in salute del sorriso. I polifenoli che lo compongono, infatti, inibiscono la capacità dei batteri di aderire alla superficie dentale e, così facendo, diminuiscono il rischio di carie, la cui formazione è dovuta ad un accumulo di flora batterica naturalmente presente nel cavo orale.